Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia ha inventato il suo Montalbano femminile? – Libertà digitale

L’ultima raccomandazione letteraria Andrés Amoros Per gli ascoltatori È l’ora del mattino di Federico Gli è arrivato attraverso affermazioni pubblicitarie. “La donna che ha creato Montalbano”Dopo aver letto, ha deciso di acquistarlo. Sabbia nera (Duomo), noto anche come il romanzo, è un successo editoriale italiano, scritto da Christina Cazor. È la prima rivista di una lunga serie e arriverà in Spagna proprio mentre la serie TV viene girata in base alla sua trama.

L’autore di Amoros avverte di ritenersi più indebitato Simone Che cosa Camilario. “È più interessato alla psicologia”, spiega. Ricorda quella famosa frase dello scrittore belga: “Il crimine non conta. Conta ciò che accade o è accaduto nella mente dell’autore del reato”. La storia di Sabbia nera Si svolge a Catania, in Sicilia, al momento del suo ritorno per liberare la sua polvere oscura sulla città di Edna – “simbolo della corruzione in atto”. Lì, in un’antica villa, trovarono il corpo di una donna fatta da mummia che era stata uccisa cinquant’anni prima. Da lì, l’investigatore del caso, la donna armata, trova l’omicidio del proprietario della proprietà nelle stesse date e descrive i crimini, costringendola a indagare sul passato di una regione che ha molto a che fare con la vita delle celebrità. Con reale.

“Il romanzo sembra Montalbano sul palco”, dice Amoros. I paesaggi e alcuni paragrafi sono scritti con senso dell’umorismo. “Ma è come Mikret” sta nella forza delle sue emozioni, odi, liti, problemi familiari, odio e gelosia. Nonostante tutto, “non è al livello di entrambi”. “Questo è un romanzo poliziesco passabile”, Distrai la tua attenzione e divertiti. “La differenza è che Simeone è un genio assoluto e Camilleri è un bravo scrittore”. Tuttavia, l’opera letteraria dell’autore non raggiunge lo stesso livello di “brillantezza e umorismo” e i due possono essere confrontati.

READ  L'Italia accetta le regole dello "smart work" nel settore privato attraverso EFE