Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’isola verde e le sue zone umide artificiali diventeranno un punto di riferimento per un’economia sostenibile grazie ad Aqualia

L’isola verde e le sue zone umide artificiali diventeranno un punto di riferimento per un’economia sostenibile grazie ad Aqualia

Avvio dell’attività in una zona umida artificiale ad Algeciras

Green Island avrà Giardino sperimentale delle zone umide accanto all’Istituto Torre Almirante Grazie compagnia Acqualia. L’obiettivo è ottenere acqua riutilizzabile per la pulizia delle strade e l’irrigazione dei giardini.

Nel caso di Algeciras, A.J Zone umide artificiali per la depurazione e il riuso
Tempesta e acque grigie
. L’acqua piovana sarà prima sottoposta a filtrazione fisica
di sabbia e ghiaia, e poi le piante svolgono i processi biologici che
Rimuovere eventuali contaminanti rimanenti. Il risultato sarà un Adatto per l’acqua
Riutilizzalo per irrigare giardini o pulire strade.

Parte dell’iniziativa Bel progetto di ricerca europeo il loro obiettivo
E’ ampliare la disponibilità di soluzioni naturali ottimizzate da offrire
Soluzioni idriche urbane circolari. Cioè, per dimostrare la fattibilità dell’uso
Sistemi naturali come muri, tetti verdi, giardini di infiltrazione e zone umide
Drenaggio artificiale e sostenibile nelle città Ottenere acqua riutilizzabile A
Finalità diverse, integrate nel ciclo urbano dell’acqua e nel paesaggio
architettura delle grandi città. Con questo, cerca, oltre al sollievo da
Inquinamento e deflusso, sono parte integrante e attraente del paesaggio
Urbano.

D’altra parte, anche le zone umide tratterà le acque grigie dell’Istituto Torre Almirante, così dicendo, Acqua usata negli stagni, non feciQuest’acqua, dopo un processo di pretrattamento in loco, verrà utilizzata per ricaricare i serbatoi dei servizi igienici, irrigare o sciacquone. Questo nuovo design sviluppato da Aqualia ed Ecobird (anche partner del progetto NICE) farà Green Island diventa un punto di riferimento implementazione di questo tipo di tecnologia.

Inoltre, le zone umide artificiali contribuiscono a ridurre l’effetto isola di calore urbano.
Nelle città a causa dell’accumulo di temperature dovute al blocco
Movimento d’aria causato da edifici, ridurre
Evaporazione dovuta alla mancanza di copertura vegetale e all’aumento della pavimentazione impermeabile.
Questi tipi di giardini sono diventati Un’alternativa verde sostenibile Lui è
I cittadini lo usano per trascorrere il tempo libero, così come lo spazio per sistemarsi
della fauna e della flora locali.

READ  Vendite di panico in borsa a causa del deterioramento dell'economia europea

Il NICE Wetland Garden ad Algeciras sarebbe un chiaro esempio di progettazione su scala reale
Sensibile all’acqua, che si caratterizza per essere un modello di planata e
Design in cui la circolazione naturale dell’acqua è parte della dinamica
spazio urbano.

Questo progetto avrà Investimento Aqualia in Algeciras per un importo di 395.000 euro che sarà sostenuto dai fondi del programma di ricerca e innovazione
Orizzonte 2020 per l’Unione Europea. Il progetto NICE mira a dimostrare la fattibilità dell’utilizzo di Natural Based Solutions, NBS, nelle città europee, integrandole nel ciclo integrato dell’acqua, con particolare attenzione all’integrazione del paesaggio nell’architettura delle grandi città, Ridurre l’effetto isola di calore attraverso il processo di risaturazione.

Il progetto NICE è composto da 14 partner di nove paesi in tre paesi
Continenti: Spagna, Francia, Germania, Italia, Danimarca, Polonia, Svezia, Colombia
E l’Egitto. Oltre ad Algeciras, verranno sviluppati progetti pilota a Vigo, Talavera, Madrid, Benalmádena, Lione, Torino, Aarhus, Danzica, Il Cairo e Colombia.