Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Ibex 35 è salito a metà sessione, superando 8.830 punti grazie alle banche

L’Ibex 35 continua a salire nell’ultima seduta del mese (+ 0,16%) attestandosi a 8.883 punti. Escludendo il FTSE MIB italiano (-9,81%), le azioni europee sono scambiate in rialzo, con l’indice Dax tedesco che guida le rivalutazioni del + 0,48%. Il CAC 40 è salito dello 0,06% e il London FTSE 100 è salito dello 0,27%. L’Eurostoxx ha registrato un guadagno dello 0,09%.

I valori IBEX 35 che evidenziano a metà sessione sono: Banco Sabadell, 6,39%; Mapfer che cresce dell’1,58% e AINA dell’1,4%. È stato seguito da BBVA e Banco Santander che hanno aggiunto rispettivamente l’1,3% e l’1,15%.

Il calo dell’utile netto del Banco Sabadell del 22% a 73 milioni di euro è dovuto, in gran parte, al fatto che l’entità catalana ha registrato un forte calo del risultato delle operazioni finanziarie (ROF) dell’84,5% a 23 milioni.

BBVA ha realizzato un utile di 1.210 milioni nel primo trimestre e supera i suoi conti per il 2019. Dopo aver raggiunto la lira, l’entità si sta riprendendo e guadagna il 96% in più in Turchia. I risultati di BBVA hanno superato le stime di mercato nonostante il rendimento da dividendi sia sceso al 3,6%.

In rosso, il ribasso più evidente è Siemens-Jamisa, che allarga il ribasso e riduce l’1,73%; Indra 1,09% e ArcelorMittal 1,06%

Nel mercato in corso, il rialzo più elevato è stato in Naturhouse, in crescita del 3,98%, seguito da Aedas Homes (+ 3 %%). Al contrario, il DIA ha perso il 7,11% dopo il trend ribassista di ieri. Deulio ha ottenuto il 6,83% e Bodegas Riojanas -3,39%.

Nell’agenda macroeconomica di oggi, la pubblicazione della prima stima del PIL per il primo trimestre del 2021 evidenzia l’Eurozona e le sue quattro principali economie: Germania, Francia, Italia e Spagna. Contrariamente a quanto visto ieri negli Stati Uniti, il PIL dell’Eurozona è nuovamente sceso su base trimestrale, confermando che l’economia della regione è entrata ancora una volta in una recessione tecnica. In questo senso, il PIL dell’Eurozona è sceso dello 0,6%.

READ  Economia. La piattaforma spagnola Peoople acquisisce il social network di moda 21 Buttons

“Dietro questa performance relativa peggiore dell’economia dell’Europa continentale in relazione agli Stati Uniti o persino ai britannici, c’è un processo di vaccinazione molto scarso contro il Covid-19, che ha impedito ai paesi la capacità di far fronte a certe garanzie per la nuova ondata di un pandemia, spingendo i governi della regione a utilizzare l’unico strumento di cui fidarsi: le restrizioni generalizzate alla circolazione dei cittadini e all’attività di molte aziende, soprattutto quelle che richiedono servizi. Maggiore interazione personale “, come spiegano da Link Securities.

L’indice generale dei prezzi all’esportazione per i prodotti industriali ha registrato un aumento del 5% tra gli anni. Lo scorso marzo, il più grande rimbalzo dall’aprile 2017. Da parte loro, i prezzi all’importazione di questi prodotti sono aumentati dell’1,3% rispetto a marzo 2020, con un aumento di 4,5 punti rispetto al mese precedente.

Attività commerciali

Strategie di trading a breve termine. Le posizioni di ingresso sono corte e lunghe.

Dall’altro lato, Il commercio al dettaglio ha registrato un aumento storico delle vendite del 18,1% a marzo Rispetto allo stesso mese del 2020, termina 12 mesi consecutivi di cali anno su anno, come riportato venerdì dall’Istituto nazionale di statistica (INE).

Riguardo a Il PIL della Spagna, l’economia è scesa dello 0,5% nel primo trimestre dell’anno, tornando così su valori negativi Avendo registrato tassi rispettivamente del 17,1% e dello 0,0% nel terzo e nell’ultimo trimestre del 2020

Crescita del PIL della Francia dello 0,4% Nei primi tre mesi del 2021, dopo aver registrato una contrazione dell’1,4% nel quarto trimestre del 2020, secondo una lettura preliminare dei dati pubblicati dall’Istituto di statistica francese, INCI.

READ  Questo è il programma, giorno dopo giorno

In Italia il PIL si è contratto dello 0,4% e in Germania dell’1,7%.

secondo Il tasso di disoccupazione in Spagna nel primo trimestre del 2021 è del 15,98%. Contro 16.60% previsto contro 16.13% del dato precedente. L’economia spagnola ha distrutto 137.500 posti di lavoro nel periodo gennaio-marzo a causa dell’impatto dell’epidemia, ma la disoccupazione è scesa al 15,98%, secondo l’indagine sulla forza lavoro dell’Istituto Nazionale di Statistica.

L’euro è in calo dello 0,26% rispetto al dollaro USA ed è sostituito da 1,2092 “dollari”.

Il benchmark del petrolio West Texas Intermediate (WTI) è in calo dello 0,85% e scambiato a 64,29 $, mentre il benchmark europeo del petrolio greggio Brent è di 67,47 $ dopo aver toccato mezzo punto percentuale.

Il premio di rischio della Spagna è aumentato del 2,12% a 67,40 punti base, mentre il tasso di interesse sulle obbligazioni spagnole a 10 anni è salito allo 0,47%.

Chiudere i mercati azionari in America Latina

Le valute latinoamericane stanno diminuendo prima che la valuta statunitense continui ad apprezzarsi. I dati economici positivi del vicino settentrionale del continente si sono aggiunti al dollaro e, ad eccezione del Real brasiliano, che è cresciuto dello 0,49%, il valore delle altre valute della regione è diminuito. Principalmente il peso cileno che ha perso l’1,15%, seguito dal peso messicano e colombiano che hanno perso rispettivamente lo 0,63% e lo 0,52%.

Per quanto riguarda gli indici di borsa, sono scesi ad eccezione dell’IPC messicano che è salito dello 0,85%, seguito dall’indice di Lima che è salito dell’1,62% dopo diversi giorni di ribasso. Tuttavia, l’indice brasiliano Bovespa è sceso dello 0,49% a causa delle prese di profitto di Petrobras e delle società agricole. In calo anche l’IPSA cileno e il Colcap (rispettivamente 0,95% e 0,63%).

READ  Crisi Coronavirus: L'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico chiede maggiori aiuti alle imprese se l'uscita dalla crisi viene ritardata | Economie