Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le Nazioni Unite cercano alternative al cibo del futuro

fare il pane. EFE / EPA / Sandor Ujvari / File

Roma, 25 luglio (EFE). Domani Roma ospiterà un forum di tre giorni volto a raccogliere idee sul cibo del futuro, in vista del Food Systems Summit che si terrà a settembre nell’ambito dell’Assemblea Generale. Nazioni unite.
Il pre-vertice del vertice, organizzato dal governo italiano, riunirà ministri dell’ambiente, dell’agricoltura, della salute, della nutrizione e delle finanze, leader politici, ricercatori, membri della società civile, giovani e agricoltori, tra gli altri partecipanti.
Il suo obiettivo, come spiegato dai suoi organizzatori, è gettare le basi per il prossimo Evento Globale sui Sistemi Alimentari dell’Assemblea Generale a New York e far progredire il raggiungimento dei 17 2030 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
La prima giornata vedrà, tra virtuale e faccia a faccia, una cerimonia ufficiale che vedrà coinvolti il ​​Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, oltre al Presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi.
Durante la giornata, ci saranno incontri plenari o paralleli su scienza e innovazione, cambiamento climatico, con l’obiettivo di porre fine alla fame, trasformare i sistemi alimentari, la politica multilaterale o il ruolo dei piccoli agricoltori
Martedì, le discussioni si concentreranno, tra gli altri argomenti, sulla sostenibilità e l’uguaglianza di genere nel settore alimentare, il rispetto dei diritti umani e le modalità per trasformare il sistema economico da cui dipende il cibo globale.
Il vertice pre-vertice di mercoledì 28 luglio culminerà in una sessione plenaria in cui saranno presentati i risultati e una conferenza stampa è prevista per le 14:00 ora locale (12:00 GMT).
Tra i delegati che parteciperanno al vertice c’è il vicepresidente dell’Uruguay, Beatriz Arguimon. La First Lady della Colombia, Maria Juliana Ruiz, o il ministro dell’Agricoltura del Paraguay, Moises Santiago Bertone, e il presidente dell’Istituto interamericano per la cooperazione in agricoltura (IICA), Manuel Otero.
Il precedente vertice del vertice sarà sostenuto da agenzie delle Nazioni Unite come l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), il Programma alimentare mondiale o il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD).
Gli incontri, oltre a raccogliere idee per il vertice di settembre, mirano a promuovere una narrazione globale che faccia dei sistemi alimentari uno dei temi prioritari.
ma anche per “mobilitare investimenti pubblici e privati ​​per guidare la trasformazione dei sistemi alimentari e dare priorità a soluzioni innovative” per il futuro.
“Sarà un momento critico per mobilitare gli ambiziosi impegni “necessari” per costruire sistemi alimentari sostenibili che funzionino per le persone, il pianeta e la prosperità”, ha affermato il teorico del Summit Guterres lo scorso marzo quando lo ha annunciato.
“Attraverso un’azione accelerata, possiamo aiutare il mondo a essere migliore dopo la pandemia di coronavirus, combattere l’aumento della fame e affrontare la crisi climatica”, ha aggiunto.

READ  La Notte Europea dei Ricercatori riunisce quasi 3.000 scienziati per avvicinare la scienza