Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le dure critiche di Oscar Ruggieri ai candidati alla presidenza a un mese dalle elezioni

Le dure critiche di Oscar Ruggieri ai candidati alla presidenza a un mese dalle elezioni

Oscar Ruggieri è esploso contro la politica prima delle elezioni presidenziali

Oscar Ruggieri è esploso di rabbia contro la classe politica e ha preso di mira i tre candidati alla presidenza della Nazione. A metà del programma F90 Sul canale ESPN, dove partecipa, l’ex storico difensore, campione del mondo con la nazionale argentina a Messico 86, ha impiegato più di 15 minuti per sfogare la sua rabbia per l’attuale situazione che sta attraversando il Paese.

A meno di un mese dalle elezioni presidenziali, Cabezon si è difeso duramente dopo un viaggio fatto a Bergamino nel fine settimana e percorso su una strada argentina. “Con tutto il campo che abbiamo non possiamo stancarci. Dobbiamo stare bene, perché questo è un grande Paese. Tutti ci invidiano in campo e non riusciamo a partire. Litigano, litigano… Manifesti in tutta la contea mentre sono via. I soldi che queste stronze spendono qui. Poi dicono “per il popolo”. Smettila di fare pubblicità. Se vuoi vedere la discussione adesso. “Ora ascolteremo i tre e poi voterete per quello che volete”, ha detto l’ex centrocampista del River Plate.

Non spendere più soldi, date da mangiare ai bambini, che poi dicono che ci sono circa 2 milioni di bambini che soffrono la fame… Poster… E poi dico “guarda quanti soldi spendono questi ragazzi per disegnare facce”, sono tutti uguali, ti sorridono tutti. Non voterò per te a causa della faccina sorridente. Che mi fa bene non votare per te? Parlami, dimmi cosa farai e poi sceglierò quello che mi piace”, ha detto, riferendosi alle azioni dei candidati e agli annunci che compaiono con le loro proposte.

Subito dopo Ruggieri ha nuovamente preso di mira i candidati alla guida del Paese, ma questa volta si è concentrato sulle spese e sulla situazione sociale dell’Argentina. “Lasciamo che paghino per gli errori che commettono e lasciamo che lo paghino con i loro beni. Lascia che spingano le loro cose, pazzo. Vuoi diventare presidente? E sì, tu sei il capo, ma guarda, se sbagli, andremo con tutte le tue risorse e ti prenderemo tutto.…Vediamo cosa fanno e quanti si presenteranno più tardi. Un giorno dovremo farlo, per il bene dei miei nipoti… Come può esserci gente che soffre la fame? Solleviamo i poveri, solleviamo la classe media. Sono tutti giù. Andiamo su. Non è la stessa cosa giù. E’ un peccato che abbiano pareggiato. “Per quanto riguarda i poveri, li faremo uscire dalla povertà e inseriremo tutti nella classe media”.

READ  Meme per la festa del papà: le migliori foto per ridere con papà

Mentre nello studio del canale sportivo tutti prestavano attenzione al monologo, l’ex allenatore ha paragonato la vita nel nostro Paese rispetto ad altre parti del mondo. “Dovremmo camminare per strada felici. Quando vai in Europa, in Qatar, la gente cammina per strada felice, sorridente. Eccoci, ti accovacci per vedere se ti corromperanno. Sei triste perché devi pagare questa tassa, e l’altra tassa non puoi coprirla. Cambia quella testa, amico. Avvertì che adesso sarebbero stati loro tre a presentarsi.

infobae

Un altro aspetto che Ruggieri ha scelto di affrontare sono le ultime misure fiscali e la richiesta al governo di garantire una migliore qualità di vita a chi ha meno. “Dobbiamo aiutare e aiuteremo. Perché noi che lavoriamo dovremmo fare di più di tutto quello che già facciamo? Ci detraggono e noi paghiamo le tasse”. Non regalare più soldi, i soldi non si regalano mai. Meritocrazia, bisogna lavorare. Metti un’azienda, metti le aziende e lasciale lavorare finché le persone non guadagnano il loro stipendio e vanno a comprare quello che vogliono. Lui va a comprare tutto il cibo che vuole, e non gli danno né un pacchetto di riso, né un pacchetto di pasta… Non può essere così, quanti siamo lì, 6 o 8 milioni che pagano le tasse e noi dobbiamo dipendere da tutto questo festival.. Non è possibile, si scioglierà“, ha detto Ruggieri a proposito delle ultime misure fiscali annunciate.

Ha aggiunto: “La prima cosa che devi fare: I bambini dovrebbero mangiare tutti e quattro i pasti.. Perché non mangeranno colazione, pranzo, spuntini e cena. Questo è il tuo dovere. E i nostri anziani pensionati che hanno sacrificato la loro vita per la nazione. Lavora tutta la vita. Prenditi cura di questi. Aumentateli davvero. No 80mila e gli danno i bonus. «Bisogna pagare trecento Lucas.»

READ  Stanno valutando i bonus di fine anno: a chi li daranno e quanto ammonteranno?

Anche El Cabezón non ha trascurato la questione della sicurezza e ha criticato le autorità perché si prendono cura dei cittadini. “Come diranno nel mio Paese che ci sono un milione e mezzo di bambini che mangiano male, che non mangiano, che non vanno a scuola. Come potranno non vergognarsi? Quando mangiano in famiglia, parlano poco” su ciò che vedono. Che ogni giorno tre, quattro, cinque, sei persone muoiono perché dei ragazzini all’improvviso ti sparano e se ne vanno. Siamo inutili“.

“Per prendere un cellulare gli sparano e se ne vanno. Come qualsiasi cosa. ‘Quello che è successo? “È minorenne.” L’altra famiglia veglia o seppellisce un padre o un figlio. E l’altro bambino? No, è minorenne, non si può fare nulla e verrà consegnato ai genitori. Lavoriamo. Siamo in tanti a voler vivere bene. la stragrande maggioranza. Metti queste persone in prigione. Costruisci un’altra prigione. La persona uccisa aveva i capelli grigi. Come andava in giro con una pistola e uccideva. Ora mi attaccheranno, ma glielo dirò. “Sono gonfio di tutte le palle”, ha concluso.

Prima di concludere la sua lunga difesa, ha lasciato un ultimo messaggio ai tre candidati, che non aveva mai menzionato in tutte le sue apparizioni televisive. “Dovete cambiare idea. Non possiamo uscire. Molti di voi hanno una condanna sociale. Vi invito a camminare. A loro non importa, sono blindati.”.