Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lavoro: Amazon creerà 2.000 nuovi posti di lavoro in Spagna nel 2022 | Economia

Amazon continua il suo impegno per la crescita in Spagna, dove creerà 2.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato nel corso del 2022, il che le consentirà di chiudere quest’anno con una forza lavoro totale di 20.000 dipendenti a tempo indeterminato. Fred Batjee, responsabile del servizio clienti Amazon per Francia, Italia e Spagna, ha osservato che la missione dell’azienda è “essere il miglior datore di lavoro sulla terra”.

“In Amazon, offriamo tutti i tipi di lavoro per tutti i tipi di persone. Negli ultimi due anni, abbiamo creato una media di oltre 100 posti di lavoro permanenti a settimana, in tutto il paese, tutti con uno stipendio competitivo e una suite completa di benefici come piani pensionistici o assicurazioni sulla vita”, ha osservato il Direttore durante la presentazione della campagna #SeasComoSeas, che incoraggia i cittadini a scoprire la posizione più adatta a loro tra i lavori offerti dall’azienda.

Nello specifico, lo stipendio medio dei dipendenti Amazon a Madrid e Barcellona è di 1.700 euro al mese, il che significa un aumento del 45% rispetto allo stipendio minimo professionale (SMI). La multinazionale ha indicato che attualmente impiega persone di tutti i tipi di profilo e livelli di istruzione, comprese più di 500 posizioni in ruoli tecnologici, nonché esperti di cloud e architetti di soluzioni per Amazon Web Services. In questo modo, il gigante dell’e-commerce, che dispone di una rete logistica di oltre 30 centri, diventerà uno dei dieci maggiori datori di lavoro in Spagna e continuerà ad avanzare nel suo obiettivo di raggiungere 25.000 dipendenti a tempo indeterminato entro la fine del 2025.

impatto dell’epidemia

Il responsabile del servizio clienti Amazon in Francia, Italia e Spagna ha anche evidenziato i posti di lavoro indiretti creati da il negozio In Spagna con 12.000 PMI spagnole che vendono i loro prodotti sulla piattaforma. “Queste PMI stanno aumentando la propria forza lavoro, con circa il 25% che espande i propri team”, ha osservato Batjee. In merito all’entrata in vigore della nuova riforma del lavoro, la multinazionale si è resa conto che essa “non ha avuto lo stesso effetto”, perché per diversi anni ha scelto di avere dipendenti a tempo indeterminato, utilizzando solo precari quando consentito. In questo modo, il 36% dell’attuale forza lavoro di Amazon in Spagna è composta da donne e il 38% ha meno di 30 anni e ha lavoratori provenienti da 100 paesi.

READ  La luce scende questo mercoledì ma supera i 200 euro a MWh

Il direttore di Amazon Consumer Company in Spagna e in Italia, Alfonso Serrano, ha invece spiegato che l’epidemia è stato un “momento complesso”, un periodo in cui l’azienda ha investito 150 milioni di euro per affrontare la nuova situazione e in cui deve passare a 150 operazioni per garantire “condizioni di sicurezza e salute per i dipendenti e spedizioni ai clienti. “Ci sono stati cambiamenti a molti livelli e all’epoca avevamo anche la responsabilità di effettuare le consegne. Abbiamo creato un ambiente più flessibile, che è qualcosa che è rimasto con l’azienda in questo momento”, ha spiegato Serrano.

Nel 2021, Amazon ha registrato un reddito lordo totale dalle sue attività in Spagna di 6000 milioni di euro, l’11% in più rispetto ai 5.400 milioni di euro registrati lo scorso anno. Inoltre, lo scorso anno ha contribuito con oltre 292 milioni di euro alla tesoreria statale, con un aumento dell’11,8%.