Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Germania teme che la Russia chiuderà il rubinetto del gas a causa di lavori di manutenzione su Nord Stream

Berlino, 23 giugno (Sputnik). La Germania teme che la Russia interromperà la sua fornitura di gas naturale durante i lavori di manutenzione annuali del gasdotto Nord Stream 1 (NS1), secondo quanto riportato dal Financial Times giovedì.

La russa Gazprom era solita inviare più gas attraverso l’Ucraina, o attraverso il gasdotto Yamal-Europa, attraverso la Polonia, durante i periodi di manutenzione normativa su NS1, per compensare il deficit, ha affermato l’ufficiale esecutivo di BDI Carsten Roll.

Ma ci sono preoccupazioni che non lo faranno quest’anno. In realtà hanno ridotto il flusso attraverso NS1 del 60 percento e non lo hanno compensato con i flussi più elevati attraverso altri gasdotti”.

Rolle ha previsto che Gazprom potrebbe anche utilizzare i lavori di manutenzione “come scusa per interrompere le forniture di gas per un periodo più lungo, adducendo vari motivi tecnici”.

Per Markus Kreiber, CEO della società energetica tedesca RWE, è “molto chiaro” che il taglio dell’offerta è una decisione “politica”.

Tim Keeler, presidente dell’associazione di categoria del gas Zukunft, lo definisce un “atto ostile”.

Il ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck ha avvertito domenica che il governo riaprirà le centrali a carbone inattive nel tentativo di sostenere le forniture energetiche.

“Data la situazione attuale, dobbiamo presumere che Putin sia pronto a ridurre ulteriormente il flusso di gas”, ha affermato mercoledì il ministro.

I serbatoi di gas sono attualmente pieni al 58%, ma il governo prevede di aumentare quel livello al 90% entro il 1° novembre. Tuttavia, le forniture ridotte attraverso il Nord Stream 1 stanno costringendo gli importatori di gas ad acquistare dal mercato spot a prezzi molto più alti.

READ  Real ti invita a partecipare alla Conferenza Internazionale 2021: “Pandemia e Corruzione in America Latina” | Stati Uniti d'America

I lavori di manutenzione sulla NS1 dovrebbero iniziare l’11 luglio.

Un portavoce del ministero dell’Economia tedesco ha affermato che gli “stretti contatti” stavano continuando con i commercianti di gas e i partner europei prima di tale data a causa dei tagli alle forniture di gas a Francia, Italia e Austria.

Il 15 giugno il gruppo russo Gazprom ha annunciato che la capacità di trasporto del gasdotto Nord Stream 1 non supererà i 67 milioni di metri cubi al giorno, rispetto ai 167 milioni programmati, a causa dei ritardi nella riparazione delle apparecchiature da parte della multinazionale tedesca Siemens. Pompano carburante alla stazione a pressione di Portovaya, fuori San Pietroburgo. (Sputnik)