Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’autoironia di Luis Almagro è stata approvata dagli stati membri dell’Organizzazione degli Stati americani

Luis Almagro (Reuters/Lauren Justice)

Il Consiglio Permanente dell’Organizzazione degli Stati Americani (OAS), l’organo direttivo dell’istituzione, ha deciso di approvare la richiesta speciale del Segretario Generale, Louis Almagro, da indagare. In questa data è stata accolta l’istanza di Almagro, presentata lo scorso giugno all’ispettore generale a fronte di denunce anonime per una presunta violazione degli standard etici.

Nella seduta del Consiglio Permanente in cui è stata presa la decisione, Almagro ha preso la parola e ha confermato che la sua posizione fin dall’inizio era che l’indagine fosse un “esercizio di trasparenza”.

“Vorrei ringraziare il Presidente (Uruguay Luis) Lacale Poe per avermi supportato in questo processo, dobbiamo sempre andare avanti. Abbiamo cercato di farne un esercizio di trasparenza permanente Dal nostro ufficio dopo aver ricevuto la denuncia anonima, che è stata immediatamente inoltrata all’Ufficio dell’Ispettorato generale per svolgere le azioni ritenute rilevanti nell’indagine e affinché potesse essere eventualmente svolta all’esterno, ha avviato il Segretario generale.

Il Consiglio Permanente dell’Organizzazione degli Stati Americani (OAS), organo direttivo dell’istituzione, ha deciso di accogliere la richiesta

In tal senso, Almagro ha aggiunto: “La mia nota del 3 giugno è abbastanza chiara al riguardo, e l’Ispettore generale ha indicato a suo tempo che sulla base di una lettera anonima con queste caratteristiche non c’erano prove sufficienti per fare un’indagine, quindi il nostro sforzo doveva presentare la relativa denuncia indagine esterna Segnalato all’ispettore generale. Al nostro ritorno dall’Assemblea Generale, abbiamo dato ancora una volta un impulso procedurale all’andamento di questa indagine; Abbiamo allegato la prima deliberazione di indagine esterna al mandato predisposto dal Comitato contro la tortura; Accompagniamo questa decisione con termini di riferimento specifici relativi all’indagine”.

READ  Cuba sta vivendo il momento peggiore dell'epidemia: un forte aumento dei contagi e una preoccupante carenza di medicinali e prodotti essenziali

“Abbiamo visto gli sforzi per portare avanti questo e anche l’indagine sta andando bene. Abbiamo accompagnato tutte le proposte con la volontà di portare trasparenza al nostro lavoro e la visione che dobbiamo assolutamente dare il miglior risultato e concludere queste indagini”, ha aggiunto.

Al riguardo, il Segretario Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani ha concluso: “D’altra parte, vorrei sottolineare una cosa: Praticamente tutti voi siete a conoscenza della relazione, sono andato alla cena diplomatica con lei. È la mia compagna da tre anni, a livello personale probabilmente la migliore della mia vita, anche se la nostra relazione è finita mesi fa. Sanno anche che nulla di tutto ciò può cambiare la mia visione delle istituzioni, del loro lavoro e delle responsabilità che abbiamo in relazione al loro lavoro, e stiamo cercando di assicurarlo in questo contesto”.

La controversia in questione riguarda una relazione sentimentale tra Almagro e un funzionario dell’organizzazione, e allo scopo di chiarire se vi siano favoritismi. Nello specifico, si tratta di indagare se la donna in questione abbia beneficiato di promozioni, promozioni e/o aumenti salariali in base a tale rapporto. Almagro non ha mai negato l’esistenza di questa relazione, e oggi afferma che non c’era favoritismi.

In Segreteria se ne assicurano comunque è successo il contrario, che Almagro non ha agito in qualità di supervisore, né ha mediato per la sua promozione o aumento di stipendio. Ha aggiunto che “tutte le procedure amministrative relative a questa responsabilità erano conformi alla normativa e sono state ad essa amministrate su base eguale con tutti i dipendenti”.

Almagro è stato molto meticoloso su questo punto, al punto che l’ufficialità Mancano le possibilità di concorrenza Perché il Segretario Generale si è opposto a ciò durante la relazione, per diversi anni, anche se se lo meritava per le sue elevate capacità professionali e titoli accademici. “La cosa strana è che forse si può confermare Non beneficiato, ma danneggiato per la sua relazione con Almagro”, ha catturato la fonte.

Luis Almagro presiede una sessione dell'Organizzazione degli Stati americani a Lima, Perù (Reuters/Angela Pons)
Luis Almagro presiede una sessione dell’Organizzazione degli Stati americani a Lima, Perù (Reuters/Angela Pons)

Alcune donne partecipano al servizio civile con Infobae Quello che considerano un controsenso: che Almagro sia stato un grande difensore pari diritti Genere, sostenere lo sviluppo e l’avanzamento di molte donne per ragioni di principio.

READ  Mercati: il mercato azionario cileno crolla tra i dubbi sul futuro del paese

Più diritti per più persone è il suo motto manageriale“Ma è più di questo, è un lavoro, come ha catturato la fonte. Ha anche mostrato una certa cosa malcontento Di fronte a quello che vedono come “l’assassinio della reputazione di una donna, personificandola mettendo implicitamente in discussione le sue qualifiche professionali e suggerendo che il suo avanzamento potrebbe essere dovuto al favoritismo degli uomini”.

Una delle funzionarie, autoproclamata “femminista radicale”, ha aggiunto: “Alla fine, il caso mostra che la prima controllo sociale delle donne continuano a moltiplicarsi come sempre, negando loro il diritto all’innamoramento e intimidendole rivelando in pubblico la propria privacy con il pretesto di presunte norme morali”. , è un semplice voyeur oggi, travestito da ipocrisia morale. L’indagine di Almagro interferisce con la vita di due adulti che sono coinvolti sentimentalmente liberamente e volontariamente. Ma è, inoltre, una forma di controllo sociale per le donne; come prima , come sempre.”

Altre voci vicine alla Segreteria hanno confermato il carattere politico preminente di questo presunto scandalo. Uno dei funzionari ha detto: “È molto semplice, il ministro degli Esteri di Maduro già nel 2016 è venuto all’Assemblea Generale di Santo Domingo con una bozza di risoluzione, ma alla fine non è riuscito a destituire il Segretario generale. Ora pensiamo ai governi che ha raggiunto la vetta delle Americhe a Los Angeles.Lo scorso giugno, con un’agenda di due soli temi: protestare contro l’assenza di CubaE il Nicaragua S Venezuelae la proposta di licenziare il Segretario generale dell’Organizzazione degli Stati americani”.

“Non possiamo credere per un momento che l’opposizione alle dittature nell’emisfero non abbia costo politico. La fonte ha concluso che tagliare fuori lo stato di Almagro è stato un suggerimento ricorrente, sull’orlo della derisione dal 2015″.

READ  Russia-Ucraina: Stati Uniti e potenze occidentali in allerta per i progressi di Vladimir Putin

Continuare a leggere: