Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La scienza dietro l’acquisto del cubo

Il “crisi del ghiaccio“Ha innescato molte reazioni che vanno da I professionisti si preoccupano Fino a Il gossip si è diffuso sui social. Tuttavia, mostra qualcosa di molto sorprendente: quanto poco si sappia a livello popolare sul ghiaccio artificiale. E che la Spagna, dati i dati, è una superpotenza nel mondo del cubo.

In breve, le domande si accumulano… davvero, come molti commentatori sembrano pensare che il ghiaccio industriale sia lo stesso del ghiaccio domestico, ma con secchi di ghiaccio più grandi? Ci sono cose che rendono i cubi artificiali migliori di quello che possiamo fare a casa? Data la situazione, c’è qualcosa che possiamo imparare da questo?

Una “superpotenza” nel mondo dell’innevamento artificiale?. Sebbene siamo lontani dai numeri utilizzati in luoghi come gli Stati Uniti, la Spagna è in prima linea nella produzione e consumo di ghiaccio in Europa. spagnolo consumo medio 10 chilogrammi di neve all’anno. Questo è il doppio di quello consumato da portoghesi e belgi (5 kg) e più del triplo di quello consumato da Germania, Francia e Italia (3 kg).

Molto più che congelare l’acqua del rubinetto. In generale, c’è un certo consenso sul fatto che il ghiaccio nelle osterie (o quello che possiamo trovare nei negozi) sia di qualità superiore a quello che possiamo fare in casa: non è solo una questione di gusti (che, come l’intuizione di tutti , il mondo, deriva dal “sapore” che può contenere l’acqua utilizzata per prepararlo), ovvero che dura più a lungo ed è di colore ancora più trasparente.

Giusto. Fondamentalmente, ci sono tre fattori che fanno durare più a lungo il ghiaccio artificiale rispetto a quello fatto in casa: la durezza dell’acqua, la dimensione dei cubetti e la quantità di aria all’interno. Solitamente l’innevamento artificiale viene realizzato con acqua demineralizzata: qualche anno fa, L’OCU ha effettuato un’analisi completa Dei cubi che si possono trovare a Madrid e Alicante, il risultato è che tutti hanno utilizzato acqua dura per la loro fabbricazione. Questo è qualcosa che assicura che non aggiunga sapore e abbia anche effetti sottili (ma interessanti) sulla struttura del ghiaccio.

READ  Alta risoluzione. Jorge Luis Burkes: L'impossibile scrittore pop

Proprio come l’acqua contiene minerali disciolti, contiene anche aria. In effetti, quest’aria è esattamente ciò che i pesci usano per “respirare”. Nel caso del ghiaccio, la presenza di aria provoca la rifrazione della luce che appare bianca. Infine, le dimensioni sono essenziali: le vaschette per cubetti di ghiaccio per la casa sono generalmente piccole (si possono usare comodamente nei congelatori domestici) e ciò significa che i cubetti di ghiaccio si sciolgono più velocemente.

traccia la ricompensa. Inoltre, c’è un’altra cosa. I cubetti di ghiaccio hanno bisogno di una finitura speciale in modo che non si attacchino. La tecnica usuale utilizza il soffiaggio di aria secca per garantire che i cubetti non si raggrumino nei sacchetti se viene mantenuta la catena del freddo. Questo rende più facile (e molto) più facile maneggiare questo tipo di ghiaccio.

Quando l'acqua del rubinetto ha il sapore di un fulmine: la chimica invisibile dell'acqua potabile che spiega perché ha un sapore e un sapore (e perché è una delle più grandi invenzioni del mondo)

C’è qualcosa che possiamo fare a casa per migliorare i nostri cubetti? In linea di principio, ci sono suggerimenti che possiamo seguire per migliorare la qualità del ghiaccio. Cose come usare acqua minerale debole, cercare di ottenere bricchetti il ​​più grandi possibile e farla bollire (per eliminare le bolle d’aria sciolte all’interno). Tuttavia, come in molte altre cose, nella maggior parte dei casi è difficile ottenere finiture professionali.

immagine | Primo anno