Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La portaerei USS George Washington viene inviata in Argentina

La portaerei USS George Washington viene inviata in Argentina

In una delle tappe fondamentali dell'offensiva diplomatica e militare lanciata dagli Stati Uniti per contenere l'avanzata della Cina in America Latina, è previsto l'arrivo in Argentina della portaerei americana a propulsione nucleare USS George Washington il prossimo maggio.

È la quarta nave della Marina americana a portare il nome del primo presidente. Alla fine dell'anno, dopo sei anni di ristrutturazione, più lunghi del previsto, divenne nuovamente l'ammiraglia della 7a flotta statunitense di stanza in Giappone. È l'unica portaerei americana nell'Oceano Pacifico Per sostituire la USS Ronald Reagan, che aveva sede a Yokosuka, in Giappone. Si tratta di una regione di grande importanza geostrategica che causa tensioni con la Cina, alla quale non piace la presenza di un concorrente in una regione da essa dominata.

Anche il suo arrivo nell'Atlantico meridionale è uno dei Gesti forti di Javier Miley verso il suo primo alleato In campo internazionale. Informazioni che erano Atteso sul sito web dei radar internazionali Questo venerdì per Clarion Da fonti ufficiali di alto livello hanno affermato che attualmente, se il processo non sarà incluso nell'attuale trattamento del Congresso della legge tradizionale sull'ingresso e l'uscita delle truppe sul territorio nazionale, una cerimonia di benvenuto si terrà in alto mare da parte del governo argentino. Il presidente Milley e molti dei suoi ministri si recheranno quindi in elicottero alla USS George Washington, che non attraccherà in nessun porto dell'Argentina, poiché certamente non esiste un'infrastruttura di attracco.

Brian Nichols, sottosegretario di Stato per gli affari dell'emisfero occidentale, Mark Stanley, ambasciatore americano in Argentina, Jack Sullivan, consigliere per la sicurezza nazionale, Javier Miley, Nicholas Bossi, Luis Caputo e Gerardo Verthen durante la visita del presidente a Washington dopo la sua vittoria nel Elezioni di novembre e foto prima di scattare in ufficio: @rmathus

Mentre il capo di stato maggiore Nicholas Bossie ha appena terminato il suo tour a Washington, dove ha intervistato alti funzionari dell'amministrazione Joe Biden, il vice segretario di Stato Brian Nichols sarà lunedì a Buenos Aires. Non è improbabile, quindi, che ciò possa portare ad una visita dello stesso Anthony Blinken, capo della diplomazia del governo degli Stati Uniti.

Una foto della portaerei USS George Washington di stanza a Hong Kong nel 2012Una foto della portaerei USS George Washington di stanza a Hong Kong nel 2012

Anche gli Stati Uniti figurano tra gli aiuti che il Fondo monetario internazionale è stato recentemente autorizzato a erogare 4,7 miliardi di dollari USA Aspettavano di poter continuare a saldare il debito. Da parte sua, Miley ha annunciato, anche se manterrà normali rapporti commerciali con la Cina, che non rimarrà più un “partner strategico”. Innanzitutto non entrerà nel gruppo BRICS e acquisterà una flotta di aerei supersonici F-16 dagli Stati Uniti, non dalla Cina.

Come sapeva Clarion Da fonti militari, le relazioni “stanno andando sempre più rafforzandosi” e il comandante della Quarta Flotta degli Stati Uniti, il generale Laura Richardson, dovrebbe visitare il prossimo aprile. Questa visita rivelerà altri due fatti: Visita del segretario alla Difesa americano Lloyd Austinchi prepara Si terrà a Buenos Aires il primo vertice di difesa dell'emisfero Ha una data di novembre.

Se l'accordo di amicizia del Leader della Libertà con Washington dovesse andare avanti, questo giornale apprende anche che la USCGC Stone, una nave pattuglia della Guardia Costiera americana, condurrà esercitazioni con la provincia in aprile. Ciò rientra nell’orbita del ministro Bullrich, il cui predecessore Anibal Fernández aveva già abbandonato gli accordi di cooperazione in materia di sicurezza che avevano aperto la strada a queste manovre. All'epoca, il primo ministro della Sicurezza di Alberto Fernández, Sabrina Frederick, fece un grande polverone sulla questione della sovranità degli Stati Uniti, sospendendo ogni possibilità di cooperazione nell'Atlantico meridionale con questa simbolica nave pattuglia che navigava nei Caraibi. E l'Oceano Atlantico meridionale.

L'ambasciatore americano qui, Mark Stanley, ha appena detto in televisione che il presidente Biden, che sta per scadere il suo mandato e si candida per la rielezione, potrebbe incontrare Miley quest'anno. Il diplomatico ha recentemente ripreso le sue funzioni dopo le vacanze di fine anno e venerdì ha scritto su Twitter di essere a Bahía Blanca.

“Sono felice di annunciare che abbiamo fatto una donazione di 50.000 dollari a un progetto di aiuto umanitario per ricostruire le scuole primarie 36 e 45 a Bahía Blanca. Spero che questo piccolo contributo aiuti a riportare un po' di normalità ai bambini che dipendono da queste scuole. istituzioni per garantire il loro futuro”, ha detto alle persone colpite dalla tempesta di fine anno che ha distrutto diverse località nella suddetta città e ha provocato la morte di 13 persone. Stanley ha poi visitato l'intera città.

Ciò che si sa della portaerei

Siti web specializzati nella difesa hanno riferito a novembre che la portaerei USS George Washington salpò quel mese dopo una ristrutturazione durata sei anni. L'operazione di rifornimento è stata più lunga del previsto e non è stata priva di tragedie a causa del verificarsi di alcuni suicidi durante la fase di rifornimento da parte di diversi marinai. Sono stati eseguiti lavori di manutenzione e ammodernamento.

READ  Lukashenko si aggrappa a Putin e minaccia Ucraina e Occidente: "Non scherzare con noi, è impossibile sconfiggerci"

Con la sua riparazione, la USS George Washington può trasportare un drone Boeing Mq-25A Stingray, che rifornisce di carburante gli aerei da combattimento mentre volano a una distanza massima di 800 chilometri dalla portaerei. Questa è considerata una “capacità che renderà la nave più adatta al funzionamento nell'ipotetico scenario di un'invasione cinese di Taiwan”.

Fu costruita dalla Newport News Shipbuilding Company e messa in servizio il 4 luglio 1992. Nel maggio 2008, mentre lasciava il porto di Norfolk (Virginia) per fare tappa in Giappone, a bordo della nave scoppiò un incendio al largo del Sud America, provocando danni di valore $ 70 milioni. .

È stata la prima portaerei a propulsione nucleare schierata dagli Stati Uniti in Giappone dal 2008 al 2015.

L'enorme nave, o meglio il suo equipaggio, fu oggetto di un'indagine quando i media statunitensi rivelarono che la qualità della vita dell'equipaggio nel cantiere navale non era buona. Ad esempio, hanno riferito che tra il 2017 e l’aprile 2022 si sono verificati almeno nove marittimi suicidi a bordo. Sono state rilevate interruzioni di corrente, carenza di acqua calda e temperature insopportabili.