Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Nacion / Bolsonaro si unirà al liberalismo

Anguillara Veneta, Italia. Agenzia di stampa francese.

Ieri al presidente brasiliano Jair Bolsonaro è stata concessa la cittadinanza onoraria ad Anguillara Veneta, nel nord Italia, tra le proteste e il sostegno che hanno scatenato la decisione della sua cittadina. nonni La cerimonia, inizialmente prevista nell’ufficio del sindaco, è stata spostata in una casa seicentesca in periferia, dove si è distinta davanti a circa 200 invitati, tra parenti e consiglieri comunali.

“Sono entusiasta di essere qui. Penso che si veda. È da qui che venivano i miei nonni. Sono felice di essere tra le brave persone”, ha detto Bolsonaro all’inizio dell’incontro, secondo l’agenzia italiana AGI, perché alla maggior parte della stampa è stato negato l’accesso.

“Dio ha voluto che il Brasile fosse presidente e io onoro la famiglia in quel paese. Abbiamo molto sostegno popolare. Nonostante tutto stiamo facendo un ottimo lavoro, che è sicuramente riconosciuto dalla gente, a differenza dei media”, il presidente sudamericano aggiunse nell’atto che durò circa quattro ore. L’arrivo del presidente ha mobilitato sia militanti di sinistra che organizzazioni antifasciste, in contrasto con le sue politiche di estrema destra, nonché una parte della comunità brasiliana residente in Italia, che ha aspettato per ore sia per salutarlo che per salutarlo. disprezzarlo.

Sotto gli spruzzi continui, tra nebbia e freddo, rappresentanti di diversi partiti di sinistra, oltre che della Cgil e del gruppo antifascista ANPI, hanno manifestato pacificamente nella piazza centrale con bandiere e manifesti per celebrare il discusso presidente sudamericano. “La sua visita nella città di cui fa parte la sua famiglia è giusta, ma non perché lo stiano mettendo a modello dandogli la cittadinanza onoraria”, ha detto all’Afp Antonio Spada, membro del consiglio di opposizione.

READ  Vera Giedroitz, la principessa del chirurgo che ha rivoluzionato la medicina di guerra | Società

Incredibile servizio di sicurezza

Il sindaco di Anguillara Veneta, comune di 4.000 abitanti del Veneto, roccaforte della Lega di estrema destra, ha mobilitato polizia e servizi di sicurezza per evitare scontri. Un enorme striscione scritto a mano recita “Fora Bolsonaro, fora Bolsonaro”, mentre un altro scritto a mano recita: “Anguillara ama il Brasile, ma non Bolsonaro”.

Tra i manifestanti più indignati c’è il missionario italiano Massimo Ramondo, che ha vissuto 20 anni in Brasile, 12 dei quali a Marañón, uno stato del nord-est brasiliano che comprende la densa regione amazzonica.