Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Germania rafforza le sue misure anti-virus in mezzo a una raffica di critiche

Il cancelliere tedesco Angela Merkel al Bundestag (camera bassa) il 21 aprile 2021 a Berlino afp_tickers

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2021-06: 35

(AFP)

Sabato la Germania entrerà in una nuova fase di restrizioni, come il coprifuoco nazionale, dopo l’adozione di una nuova legge molto controversa che rafforza l’autorità di Angela Merkel nella lotta alla pandemia.

Mentre altri paesi come Italia, Svizzera e Belgio pianificano di allentare presto le restrizioni, la più grande economia europea va controcorrente, applicando quello che chiama il “freno di emergenza” coinvolto nella riforma della legge per la protezione contro le infezioni.

Questa settimana il parlamento è stato approvato nonostante il rifiuto di migliaia di manifestazioni, il testo impone un inasprimento delle norme sanitarie quando il tasso di contagio (numero di feriti a settimana) supera i 100 per un periodo di tre giorni. La sua durata è fissata fino al 30 giugno.

Dopo 165, le lezioni frontali saranno vietate nelle scuole.

Venerdì, il tasso di infezione è salito a una media di 164 nel paese, dove il confinamento non è stato così duro come lo è in alcuni dei suoi vicini, come la Francia o la Spagna.

Il ministro della Sanità conservatore Jens Spahn ha dichiarato: “È dura, ci grava tutti. Ma è necessario per un periodo temporaneo”.

Ha spiegato che la questione è relativa alla “rottura della terza ondata del virus” per poi “riaprire gradualmente con l’aumento dell’uso dei test”.

E l’attivazione automatica delle procedure metterebbe fine alle tensioni con le autorità competenti in ambito sanitario ed educativo. Fino ad ora, alcuni di loro hanno modificato o addirittura ignorato le misure rigorose, anche se sono state prese con il loro consenso.

Proteste

È imperativo che il governo prenda il controllo della gestione dell’epidemia che ha ucciso più di 81.000 persone nel paese nell’ultimo anno. La terza ondata di infezioni, segnata dalla rapida diffusione di varianti virali, non ha raggiunto il suo apice, secondo i virologi.

Il dispositivo prevede ulteriori tagli alle comunicazioni private, chiusure di negozi o musei non necessari, maggiore ricorso al lavoro a distanza e, soprattutto, il provvedimento più criticato, imponendo però il coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00. Dal prendere aria da solo o fare esercizio fino a mezzanotte.

Questa misura solleva una forte opposizione in una parte di questo paese, che ha subito due dittature (durante il nazismo e sotto la Repubblica democratica tedesca comunista) per essere considerata incostituzionale. I liberali del FDP sono categoricamente contrari.

La Corte suprema di Karlsruhe ha ricevuto 25 ricorsi contro la legge, secondo un portavoce. Come il partito bavarese Freie Wähler, partner conservatore della CSU nel governo regionale, che chiede la rimozione del coprifuoco e la chiusura dei negozi.

Il divieto di uscire di casa può influire anche sui viaggi in treno o in aereo. Venerdì un portavoce del ministero dell’Interno ha consigliato di posticipare i viaggi a meno che non ci fossero motivi convincenti.

I distretti erano anche molto scettici riguardo al coprifuoco. Il primo ministro dell’Assia Volker Bouvier ha ritenuto che dovrebbe essere applicato solo a livello locale e come “ultima risorsa”.

READ  I lavoratori hanno subito una maggiore diminuzione dei salari rispetto al carico fiscale nel 2020 | Economie