Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La condizione monofasica consente un rapido miglioramento con il trattamento

Ad oggi, non esiste una cura per la sindrome di Guillain-Barré, ma vari trattamenti possono alleviare i sintomi e abbreviare la durata della malattia.

Il dottor Carlos Luciano è un neurologo e professore presso il Campus of Medical Sciences di Puerto Rico

Il Dr. Carlos Luciano, Neurologo e Professore presso il Campus of Medical Sciences di Porto Rico, Spiegando esclusivamente la salute medica e pubblica, i sintomi, il trattamento e le possibili cause Gian Barre.

Il medico ha inizialmente spiegato che la condizione è causata dall’infiammazione dei nervi periferici che appartengono al sistema nervoso e vengono attaccati dal sistema immunitario del corpo.

Per quanto riguarda le possibilità di soffrire di questa sindrome, l’esperto ha indicato che può colpire i bambini, anche se è meno frequente e più moderata. Negli adulti, è più comune che si verifichi, ma se trattati in tempo, i risultati sono positivi.

L’esperto ha sottolineato che la sindrome ha “una condizione monofasica, nel senso che non peggiora dopo 4 settimane, tutto dipende dall’individuo. Non è una malattia cronica, in quanto il processo infiammatorio si arresta, nonostante la possibilità di complicazioni di debolezza o mancanza di forza “, ha spiegato il medico. Luciano.

Il medico ha spiegato che i primi sintomi sono solitamente debolezza e formicolio alle estremità e che questi generalmente iniziano negli arti inferiori e poi continuano a colpire le mani, le braccia, il collo e la testa.

“Queste sensazioni possono diffondersi rapidamente e, nel tempo, paralizzare tutto il corpo”. Per questo il dottor Luciano ha stabilito che la manifestazione più grave della sindrome Gian Barre È considerata un’emergenza medica.

Il medico ha spiegato che “la maggior parte delle persone che soffrono di questa condizione, che di solito colpisce i polmoni, deve essere ricoverata in ospedale per ricevere un trattamento. È una condizione progressiva e varia a seconda delle condizioni di salute del paziente”, che ha indicato che è in circa il 10% dei feriti. Agitazione, i sintomi iniziano alle braccia o al viso.

READ  Profilo radio | Rock, fantascienza, calcio e letteratura in 7 libri per sorprendere papà

Sindrome Gian Barre Non esiste una cura, ma esistono trattamenti che possono accelerare la guarigione e ridurre la gravità della malattia:

Scambio di plasma (plasmaferesi). La parte liquida del sangue (plasma) viene rimossa e separata dalle cellule del sangue. Quindi le cellule del sangue vengono restituite al corpo, producendo più plasma per sostituire ciò che è stato rimosso. L’aferesi del plasma può funzionare eliminando dal plasma alcuni anticorpi che contribuiscono all’attacco del sistema immunitario ai nervi periferici.

Terapia immunoglobulinica. L’immunoglobulina contenente anticorpi sani da donatori di sangue viene somministrata per via endovenosa (endovenosa). Alte dosi di immunoglobulina possono bloccare gli anticorpi dannosi che possono contribuire alla sindrome. Gian Barre.

Fattori di rischio

Sindrome Gian Barre Può colpire persone di tutte le età. Tuttavia, i rischi aumentano con l’avanzare dell’età. È anche più comune negli uomini che nelle donne.

Fattori scatenanti della sindrome Gian Barre Sono i seguenti:

* L’infezione più comune è il Campylobacter, un tipo di batterio che si trova comunemente nel pollame poco cotto

Virus influenzale

* Citomegalovirus

* Virus di Epstein-Barr

* Virus Del Zika

Epatite A, B, C ed E.

HIV, il virus che causa l’AIDS

Polmonite da micoplasma

*chirurgia

* Traumatologia

* Linfoma di Hodgkin

* In rari casi, vaccini antinfluenzali o vaccini per l’infanzia.

Infezione da covid-19

Ascolta l’intervista completa: