Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia: questa è stata la caduta della funivia di Stresa | …

questo mercoledì, La televisione italiana ha trasmesso immagini inedite della caduta della funivia a Stresa, Sulla riva del Lago Maggiore, Il 23 maggio sono morte 14 persone.

Nel video trasmesso dai media italiani Tg3E il Si vede come la cabina sale lentamente e quando si sta per raggiungere la banchina del Mottarone si ferma e riprende a muoversi in senso contrario sul cavo, a tutta velocità, poi cade nel vuoto. Le telecamere non hanno registrato l’impatto al suolo perché avvenuto dietro il rilievo della montagna.

In un secondo video, girato dall’interno della stazione, Il manager si vede pronto ad accogliere i passeggeri aprendo loro le porte. Tuttavia, in quel momento il cavo si rompe, la cabina cade e l’uomo corre a chiedere aiuto.

Entrambe le registrazioni vengono esaminate dalla Procura di Verbania, che analizza la presenza anomala di un dispositivo per la disattivazione del freno di emergenza.

14 persone sono morte nell’incidente. L’unico sopravvissuto era un bambino di cinque anni, È stato dimesso il 10 giugno ed è rimasto orfano dopo la morte dei suoi genitori e del fratello.

Come procede l’indagine?

Tre persone sono state arrestate per questo atto: Responsabile del servizio, Gabriel Tadini, amministratore delegato, Enrico Perucchio, e titolare della società “Ferrofi del Motaroni” che gestisce la funivia Luigi Nereni.

Tutti sono accusati di molteplici omicidi premeditati, disastri colposi, rimozione di attrezzi per prevenire incidenti sul lavoro, Lo riferiscono i media locali.

Tuttavia, giorni dopo, sono stati rilasciati sulla parola e ora sono agli arresti domiciliari. Tadini ha assicurato agli inquirenti che “è stata tutta colpa sua”. E che “ora tocca a lui fare pace con Dio”.

READ  Il ministro Grau ei due sottosegretari al ministero dell'Economia e dell'Interno hanno guidato il primo tavolo di dialogo nazionale con il Mipymes dei quartieri degli affari colpiti dalle violenze.

inoltre, Ha sottolineato di “non aver mai pensato che potesse succedere una rottura del cavo” che ha portato alla tragedia.

La famosa funivia turistica collega in 20 minuti Stresa al Monte Motaroni, che raggiunge un’altitudine di circa 1.500 metri e offre una vista meravigliosa sulle Alpi e sul Lago Maggiore.

La funivia è stata chiusa tra il 2014 e il 2016 per manutenzione. Il Lago Maggiore, situato tra la Svizzera e l’Italia, è una delle mete più ambite dai turisti italiani e stranieri.