Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Israele revoca quasi tutte le restrizioni relative al coronavirus da giugno

La gente cammina per le strade di Ashkelon in Israele senza maschere (Reuters / Amir Cohen)

Il successo del piano di vaccinazione israeliano Il paese potrà revocare quasi tutte le restrizioni sul coronavirus dalla prossima settimana, all’inizio di giugnoSe il Parlamento approva la proposta del Ministero della Salute.

Questo è quanto presentato dal ministro della Sanità locale, Yuli Edelstein, Che ha sottolineato che il paese sta “lentamente tornando alla normalità”.

Meno di sei mesi fa, abbiamo avviato la campagna di vaccinazione. Grazie all’ottimo lavoro degli operatori del sistema sanitario, stiamo portando avanti la migliore campagna di vaccinazione al mondo. Raccogliamo sempre i nostri frutti quando i tassi di malattia diminuiscono “.Il funzionario israeliano ha aggiunto.

Nonostante questa decisione delle autorità, Edelstein ha spiegato che un ritorno alla vita normale arriva con un “asterisco”. Il Ministero della Salute sta lavorando per mantenere bassi i tassi di morbilità e continuerà a monitorare da vicino la situazione per prevenire un focolaio della malattia. Ovviamente, ha spiegato, se ci fosse un’epidemia, dovremmo tornare indietro.

Diminuzione del numero di casi Ha consentito alle autorità di riaprire ristoranti, bar e centri sportivi, ma solo per le persone con un “passaporto verde”, concesso a chi è stato vaccinato o guarito dal Coronavirus.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu con il ministro della Salute Yuli Edelstein.  (Marc Israel Sellem / Pool tramite REUTERS)
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu con il ministro della Salute Yuli Edelstein. (Marc Israel Sellem / Pool tramite REUTERS)

Le nuove regole consentiranno a tutti i residenti, compresi quelli non vaccinati, di avere libero accesso.

Da metà aprile indossare la maschera non è più obbligatorio nei luoghi pubblici, ma è obbligatorio sui mezzi pubblici e nei luoghi interni. In linea di principio, l’uso della maschera sarà ancora obbligatorio al chiuso.

READ  Spagna: manifestazioni di massa per chiedere giustizia per il crimine d'odio di Samuel Luis Muñez | Il giovane è stato ucciso da una banda all'uscita di un bowling in Galizia

Inoltre, Saranno mantenute le restrizioni all’ingresso e all’uscita dal paese. Il ministro ha esortato gli israeliani a non recarsi in paesi con alti tassi di infezione. E se devono rispettare rigorosamente varie raccomandazioni sanitarie, come l’allontanamento sociale.

Da parte loro, le autorità saranno più rigorose nell’analizzare l’ingresso e l’uscita delle persone per evitare la possibilità dell’introduzione di nuovi tipi di Corona virus.

Ad oggi, i paesi ad alto rischio includono: Ucraina, Etiopia, Brasile, India, Sud Africa, Messico e Turchia. Questa domenica, il ministero della Salute israeliano Pubblica un avviso di viaggio per l’Argentina, Paese che, dopo una settimana di registrazioni di contagiati e morti, è diventato il terzo Paese con il maggior numero di nuovi contagi da Coronavirus.

Le autorità sanitarie locali hanno messo in guardia nelle ultime settimane su questo Le persone infette che tornavano dall’estero erano una delle maggiori preoccupazioniSoprattutto a causa del frequente verificarsi di persone che violano i requisiti di quarantena.

Israele ha lanciato una campagna di vaccinazione rapida a dicembre, durante la quale più di cinque milioni di persone hanno ricevuto due dosi del vaccino Pfizer / BioNTech.

Israele ha implementato il piano di vaccinazione più veloce e di maggior successo al mondo (Reuters / Ronen Zevulun)
Israele ha implementato il piano di vaccinazione più veloce e di maggior successo al mondo (Reuters / Ronen Zevulun)

Con gran parte della popolazione vaccinata, Israele può ora iniziare a vaccinare gli adolescenti di età compresa tra 12 e 15 anniDopo che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha concesso l’autorizzazione di emergenza settimane fa per somministrare il vaccino COVID-19 sviluppato da Pfizer e BioNTech ai giovani di quella fascia di età.

La scorsa settimana, Israele ha registrato una media di 27 casi giornalieri di COVID-19, mentre il totale dei casi attivi è sceso a soli 510.

READ  L'Argentina potrebbe davvero essere immunizzata

Durante il picco della seconda e terza ondata lo scorso ottobre e gennaio, C’erano più di 70.000 e 80.000 casi attivi in ​​Israele, Dritto. Sebbene le misure restrittive abbiano contribuito a ridurre il numero di infezioni, la situazione non era così promettente come lo è oggi.

Continuare a leggere: