Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

In Italia termina la campagna estiva e inizia quella invernale

In Italia termina la campagna estiva e inizia quella invernale

“Sta per finire la campagna dei prodotti estivi come zucchine, cetrioli carocello e meloni parati. Siamo ormai nel pieno della stagione dell’uva da tavola, che sta registrando buoni volumi di vendita a prezzi più soddisfacenti rispetto al 2022”. Nelle zone colpite dall’ultimo temporale, il clima contribuisce a migliorare la qualità del raccolto. Anche in quest’ultimo – spiega Cosimo Leggero, direttore commerciale del marchio Miss Fressesse – Inoltre iniziamo con alcune note invernali. La gamma sarà completa dai primi di novembre”.

Facendo il primo bilancio del 2023, Leggiero sottolinea: “I mesi invernali, da gennaio a marzo, sono stati difficili per il comprensorio orticolo. Non si è registrato un clima invernale, che ha influito su consumi e produzione. Tuttavia “la situazione è migliorata durante il periodo primaverile-estivo campagna, in cui le patate fresche pugliesi sono la motivazione principale. È stata una delle migliori stagioni che si ricordi in termini di qualità e prezzo.”

Per gli asparagi la primavera è stata migliore di quella del 2022. “Inoltre, abbiamo registrato un aumento delle vendite di prodotti tipici della rispettiva regione, come i cetrioli Carosello e i meloni Paratti, che stanno trovando sempre più spazio dal sud al nord dell’Italia. Vendite al dettaglio Come nei mercati all’ingrosso.

Cambiamenti climatici, aumento dei costi e carenza di manodopera
“Ci sono tre punti ineludibili nel settore ortofrutticolo: il cambiamento climatico, l’aumento dei prezzi delle materie prime e la carenza di manodopera”, spiega Leggiero. “Oggi produrre 1 kg di frutta e verdura ha costi molto più elevati rispetto a qualche anno fa, e il cambiamento climatico sta aumentando i rischi e cambiando il modo di produrre.”

READ  Le vendite di automobili in Italia sono cresciute del 12% ad agosto, raggiungendo il milione di consegne da gennaio

“La questione della manodopera è probabilmente la più grande incognita perché senza di essa gli agricoltori dovrebbero produrre solo ciò che potranno raccogliere in seguito. È una questione che continuerà a essere sul tavolo negli anni a venire.”

Prima partecipazione all’attrazione della frutta
“Saremo i primi a Madrid con un nostro spazio espositivo. Incontreremo e saluteremo clienti e fornitori che già conoscono la nostra azienda e, forse, susciteremo l’interesse di nuovi clienti. Mantenimento e sviluppo delle relazioni con i nostri clienti esistenti. Essenziale: ” Pianificazione, flessibilità e cooperazione ci aiutano a fare del nostro meglio. Siamo pronti a dialogare con nuovi clienti e ad entrare in nuovi mercati, soprattutto quelli che cercano un lavoro di qualità rispetto alla quantità.”

“In fiera presenteremo il nostro prodotto emergente Barattì-Apulian Sensation, visibilità e Marketing. Noi, ad esempio, partecipiamo al progetto settoriale Spettacoli alla frutta”.

Leggiero sottolinea infine che per l’azienda la Spagna rappresenta una piccola parte del business. “Lavoriamo principalmente uva da tavola. Lo scopo della nostra presenza a Fruit Actress è quello di consolidare gli obiettivi raggiunti finora e aprirci a nuove opportunità, mantenendo il nostro metodo operativo, cioè passo dopo passo, con un occhio alla qualità. E al servizio .”

Il Padiglione 3 esporrà a Miss Frescia Fruit Actress (Madrid, 3-5 ottobre 2023), Stare in piedi C01C. Ad accogliere i visitatori: Cosimo Leggiero, Antonella Branio, Luciano Zaccaria, Gianni Liso e Riccardo Mazzone.

Foto dell’articolo fornite da Cosimo Leggiero.

Per maggiori informazioni:
www.missfreschezza.it
www.barattiapuliansensation.it

Data di rilascio: