Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Kiko è la star scelta dagli Stati Uniti per una campagna anti-immigrazione  L’ambasciata nordamericana in Messico ha ingaggiato l’ex Chavo del 8 per un video pubblicitario

Kiko è la star scelta dagli Stati Uniti per una campagna anti-immigrazione L’ambasciata nordamericana in Messico ha ingaggiato l’ex Chavo del 8 per un video pubblicitario

Attore messicano Carlos Villagranconosciuto in tutto il mondo per la sua personalità Kweko In una serie el chavo del 8, È stato oggetto di polemiche dopo che sui social network è stato diffuso un videoclip dell’ambasciata americana, in cui il famoso traduttore esortava i suoi concittadini ad attraversare legalmente il confine.

Vestito con il costume caratteristico del suo personaggio, Villagran inizia il video con un saluto e un riempitivo classico, seguito da un avvertimento: “Ehi ragazzi, prima di tutto: state zitti, zitti, zitti, mi state facendo disperare. Ho una cosa molto importante da dirvi: non attraversate il confine con gli Stati Uniti. Vostro padre, vostra madre, tuo zio, tuo nonno, il gatto, il pappagallo, tutti potrebbero essere in pericolo.“, dice l’attore 79enne nel messaggio.

“Faresti meglio ad attraversare legalmente. Dai, di’ di sì. Cosa ti costa? E se lo fai, ti amo. Addio!”chiude il luogo che ha scatenato la polemica su Join.

Esiste però un secondo video che ha guadagnato meno fama ma è anch’esso controverso: in esso, Quico simula una collisione tra un camion – che presumibilmente trasportava immigrati clandestini – e un’auto. Lì, Villagran spara: “La banda di lupi ti lascia sempre incagliato. Faresti meglio a dire loro di uscire, uscire, uscire perché sono disperato. E poi… lui entra legalmente negli Stati Uniti.”

“Legal Crossing” è una campagna per fermare la crisi migratoria

#CruzaLegal È l’hashtag della campagna portata avanti dal governo degli Stati Uniti per cercare di fermare il problema della crisi migratoria.

Secondo le autorità nordamericane. I “lupi” ti chiedono fino a ottomila dollari per la tua “traversata” negli Stati Uniti Ovviamente senza fornire alcuna garanzia di sicurezza.

READ  Come sarebbe un “muro di droni” schierato dai paesi della NATO che condividono i confini con la Russia?

Alla fine di ogni video con Quico vengono visualizzate le informazioni sull’utilizzo dell’app CBPOne, dove i migranti possono fissare appuntamenti per l’attraversamento legale.