Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il vulcano Etna torna a eruttare in Italia, emettendo cenere e lava

Il vulcano Etna torna a eruttare in Italia, emettendo cenere e lava

Il vulcano Sicilia registra una nuova eruzione nel suo cratere sud-orientale, e le scosse vulcaniche stanno aumentando di portata

Eruzione registrata del vulcano Etna sull'isola italiana della Sicilia Una nuova esplosione nel cratere sud-orientale, Con emissione di cenere e lava. Inoltre, l’ampiezza dei tremori vulcanici è in aumento. Lo ha riferito il Istituto Nazionale Italiano di Geofisica e Vulcanologia (INJV).

L'attività vulcanica è iniziata intorno alle 6:15 ora locale (4:15 GMT). Emissione di cenere Dopo 40 minuti è stata osservata la ripresa dell'attività stromboliana nel cratere di Sud-Est, il più attivo delle recenti eruzioni dell'Etna.

Nube vulcanica derivante dall'attività attuale La sua altezza raggiunse i 9 chilometri, È visibile dalle città di Catania e Taormina e, secondo il modello previsionale, si sta dissipando in direzione est-nordest. Inoltre, l'INGV ha confermato la presenza di una sorgente lavica continua, con un flusso dal cratere sud-est con andamento sud-ovest.

Nel frattempo continua così Aumento dell’ampiezza media dei tremori vulcanici, L'INGV si spiega con una tendenza in continua crescita. L'epicentro della sorgente del terremoto si trova nella zona del cratere sud-orientale, ad un'altitudine compresa tra circa 2.900 e 3.000 metri sul livello del mare. Nonostante l'INGV abbia emesso un'allerta per i voli, l'attuale attività del vulcano non pregiudica al momento l'operatività dell'Aeroporto Internazionale di Catania.

Come riferito dall'istituto il 10 agosto, le recenti esplosioni nel cratere di sud-est hanno spinto l'Etna ad aumentare la sua altezza di 33 metri dopo le recenti esplosioni nel cratere di sud-est e ora la sua nuova vetta si trova a 3.357 metri sul livello del mare. .

Strati di lava e materiali piroclastici espulsi in eruzioni ricorrenti si sono accumulati nel cono del cratere sud-orientale, che è il più nuovo e attivo, e ha cambiato forma dal 16 febbraio, quando si è verificato il primo episodio del 2021.

READ  La domenica e il lunedì fanno parte del Corona virus

Dal 1980 il cratere di Nord-Est è il vulcano più alto della Sicilia. La sua altezza è di 3.324 metri, raggiungendo la quota massima di 3.350 metri nel 1981, prima dell'erosione dei bordi.