Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il presidente ungherese si è dimesso dopo aver graziato un uomo coinvolto in abusi sessuali su minori

Il presidente ungherese si è dimesso dopo aver graziato un uomo coinvolto in abusi sessuali su minori

Katalin NovakSabato la presidente dell'Ungheria ha provocato un vero e proprio terremoto politico dopo aver rassegnato le dimissioni dal suo incarico in seguito alla rabbia che ciò ha suscitato Dopo aver graziato una persona coinvolta in abusi sessuali su minori. La politica è molto vicina al premier ultranazionalista, Viktor Orbán.

Quasi subito, un'altra persona vicina a Orbán, Giuditta Vargalo ha annunciato ''Ritiro dalla vita pubblica'' Perché ha dato Approvazione della grazia Come ministro della Giustizia, posizione che ha lasciato per raggiungere la testa della lista del partito al governo alle elezioni del Parlamento europeo del prossimo giugno.

Le sue dimissioni lasciano una scena politica più maschile in Ungheria, a partire dalla metà del 2023 Non c'è nessuna donna Nel governo di 16 uomini di Orbán.

Come è scoppiata la disputa?

Di conseguenza è scoppiata la polemica Grazia concessa da Novak nell'aprile 2023Ciò è avvenuto durante la visita di Papa Francesco a Budapest Il vicedirettore di una casa per minorenni è stato condannato nel 2022 a più di tre anni di carcere per aver nascosto abusi sessuali su bambini e adolescenti presso l'istituto.

L'opposizione al paese dell'Europa centrale, membro di Unione EuropeaHa chiesto le dimissioni di Novak da quando il portale di notizie indipendente 444 lo ha rivelato la settimana scorsa La procedura di cui ha beneficiato l’ex vicedirettore.

Venerdì sera i manifestanti si sono radunati davanti al palazzo presidenziale e tre assistenti del presidente si sono dimessi dalle loro posizioni. Katalin Novak, che era in Qatar per assistere alla partita di Coppa del Mondo di pallanuoto tra Ungheria e Kazakistan, Ha anticipato il suo ritorno a Budapest a causa dello scandalo. Subito dopo l’atterraggio, ha annunciato le sue dimissioni dall’incarico e ha ammesso di aver commesso un “errore”.

READ  Il rublo scende del 30% e segna un record storico dopo l'esclusione delle banche russe dal sistema SWIFT

“È stata concessa la grazia e non ci sono spiegazioni Solleva dubbi sulla tolleranza zero nei confronti degli abusi sessuali sui minori. “Non ci possono essere dubbi su questo problema”, ha sottolineato il politico 46enne. Novak si è scusato con coloro che avrebbero potuto essere danneggiati e “con tutte le vittime che potrebbero aver avuto l'impressione che lui non le sostenesse”.

L'eurodeputata Anna Donath, del piccolo partito liberale Momentum, ha dichiarato su Facebook: “È stato veloce: prima Novak, poi Varga. Ma sappiamo che nessuna decisione importante può essere presa in Ungheria senza l'approvazione di Viktor Orban”. delegato”Devi assumerti la responsabilità e spiegare cosa è successo (…) Questo è il loro sistema.”

L'Oregan ha cercato di contenere la rabbia, annunciando giovedì di voler rivedere la costituzione Esclusa la possibilità dell'indulto Per i criminali che sfruttano sessualmente i bambini.

Chi è Katalin Novak?

Katalin Novak, temporaneamente sostituita come presidente del Parlamento, Laszlo KoverL'anno scorso è stato nominato di più Influente nella vita pubblica ungherese Dalla rivista Forbes.

L'ex presidente, originaria della città meridionale di Szeged, era funzionaria del Ministero degli Esteri nel 2001. Dopo aver cresciuto i suoi tre figli in Germania, è tornata in Ungheria dopo la vittoria di Orban nel 2010.

il suo nome era Segretario di Stato per la Famiglia e la Gioventù Nel 2014 ha ottenuto il portafoglio ministeriale nel 2020, in un governo che comprendeva solo tre donne. La sua missione era quella di arrestare il declino demografico del paese attraverso politiche pro-natalità, dichiarando che l’Ungheria non voleva “Niente immigrazione e nessuna sostituzione della popolazione”.

READ  Un Chavestas arrabbiato attaccò brutalmente Juan Guaido

È diventato l'ex ministro degli affari familiari Prima donna presidente dell'Ungheriache è essenzialmente una funzione del protocollo.