Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Napoli ha sconfitto il Liverpool in Italia in Champions League

Il Liverpool del passato non ha niente a che vedere con il Liverpool di oggi, come al Diego Armando Maradona Stadium, per mano di errori difensivi incoerenti e offensivi, dove è stato nettamente surclassato da un Napoli ispirato nella giornata di apertura della Champions Lega. .

Il secondo classificato del torneo ha avuto una brutta uscita dall’Italia. La squadra di Jurgen Klopp ha dimostrato che l’instabilità con cui hanno iniziato in Premier League non era una volta ogni poche partite. Nel torneo continentale dove si era distinto negli ultimi anni, è stato messo alla prova contro un avversario di adeguata disciplina, velocità e precisione. Questa non è una cosa da poco.

Il danno sarebbe stato maggiore prima della pausa con il Liverpool già in svantaggio di tre gol. I gol di Pietr Zielinski, Andre Frank Zambo Anguissa e Giovanni Simeone sono stati parati dal rigore di Victor Osimhen per Alisson.

Non sono i bisogni e il potere del Liverpool che hanno perso la consistenza del passato. Joe Gomez e Virgil van Dijk erano chiaramente contrassegnati. Anche la regolare affidabilità di Trent Alexander-Arnold e Andrew Robertson è stata messa in dubbio. E di Fabino, sempre superato dall’accelerazione italiana.

Il Liverpool non aveva prove per coprire lo spazio lasciato dal rivale che ha aperto le marcature quattro minuti dopo quando un tiro di Zielinski ha colpito il braccio di James Milner. Il VAR ha allertato l’arbitro spagnolo Carlos del Cerro Grande. Il polacco ha aperto a colpo sicuro il conto italiano.

Al quarto d’ora, Virgil van Dijk fa uno sgambetto a Victor Osimhen dentro l’area. Non ha ignorato il gioco per il video che ha allertato l’arbitro della partita. È il nigeriano a trasformare il rigore parato da Alisson. Il Liverpool ha preso un campo fantastico, nonostante si sia disfatto ogni volta contro il rivale.

READ  Covit-19 in Italia: Corona virus e vaccinati dal 4 maggio

Dopo mezz’ora Osimhen ha rubato la palla a Joe Gomez e Van Dijk ha arricciato un tiro sotto la traversa di Kwicha Kvaratskelia. Questo potrebbe essere il secondo che è arrivato dopo. Il difensore centrale fallisce ancora e un muro tra Zielinski e Andre Zambo Anguiza finisce in rete con un bel tiro del camerunese.

Il terzo è terminato sull’orlo dell’intervallo con un passaggio individuale di Kvartskelia per Giovanni Simeone, che pochi minuti prima ha sostituito l’infortunato Osimhen e ha segnato a porta vuota.

Klopp scosse la panchina. Come previsto, ha abbandonato Joe Gomez e ha portato Joel Matip, ma in seguito nulla è andato come previsto. Nella prima partita del Napoli, hanno fatto il tabellone. Nel quarto, tiro di Zielinski, Allison salva e rimbalza per alzare dolcemente la palla in rete.

Infuriato, il Liverpool ha colmato il divario. È stato Luis Diaz a allungare i metri con la palla e tirare basso dal limite dell’area per battere per la prima volta Alex Merrett.

È stato il colombiano a fare di più per alleviare l’imbarazzo della sua squadra. Ha fatto parte di una giostra di modifiche apportate da Klopp durante la partita, che ha interessato Mohamed Salah e Roberto Firmino, che hanno ceduto il posto in campo a Darwin Nunes e Diogo Jota. Nello stesso minuto, 62′, ricompare Thiago Alcantara. Sostituisce James Milner.

Il Liverpool ha fatto il giro dell’area del Napoli. D’impulso e perché l’undici di Luciano Spalletti glielo ha permesso. Ritardò le linee e le unì insieme. E ha giocato in modo meno offensivo. I Reds non hanno trovato un nuovo obiettivo per metterli in gara per evitare una nuova battuta d’arresto al Sembia e una situazione diversa da quella prevista.

READ  In Italia promettono che Angel de Maria continuerà la sua vita alla Juventus

tag: