Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il mondo ha registrato gli otto anni più caldi mai registrati dal 2015

La temperatura media globale nel 2022 è stata di 1,15 gradi Celsius sopra la media tra il 1850 e il 1900. Inoltre, dal 2015, sono già stati calcolati gli otto anni più caldi da quando ci sono stati record (1850).

Nel suo rapporto sullo “Stato del clima globale 2022”, l’Organizzazione meteorologica mondiale Analizza gli indicatori climatici chiave, come la temperatura, i gas serra, l’innalzamento del livello del mare, l’acidificazione e il calore degli oceani, Ghiaccio marino e ghiacciai, che evidenzia anche gli effetti del cambiamento climatico e le sue ripercussioni sul pianeta.

In particolare, indica che L’anno 2022 è stato tra il quinto o il sesto anno più caldo a livello globale – È stato il più caldo della storia in Europa – nonostante il triplo episodio di La Niña, qualcosa che è successo solo tre volte negli ultimi 50 anni.

argomenti correlati

Il lavoro dell’Organizzazione meteorologica mondiale mostra come siccità, inondazioni o ondate di calore stiano colpendo sempre più regioni e come i loro costi economici e sociali stiano aumentando.

specifica, La temperatura media globale negli ultimi otto anni è stata la più alta mai registrata; Il livello del mare e la temperatura degli oceani sono a livelli record e questa tendenza continuerà per “molti secoli”; Che la quantità di ghiaccio marino in Antartide si stia ritirando ai minimi storici o che lo scioglimento dei ghiacciai in Europa stia battendo record, e che inondazioni, siccità e ondate di caldo si stiano moltiplicando contemporaneamente nelle società di quasi tutto il pianeta.

In breve, l’Organizzazione meteorologica mondiale afferma che “dalle cime delle montagne alle profondità degli oceani, il cambiamento climatico ha continuato ad avanzare nel 2022” e ha causato danni per “miliardi di dollari”.

READ  Il Dipartimento di Giustizia Usa ha formalmente accusato l'aggressore di Salman Rushdie di tentato omicidio e aggressione: "E' stato trattenuto in detenzione preventiva senza cauzione".

Lo stato del clima mondiale in L’anno 2022 spiega come i cambiamenti a livello planetario di terra, mare e atmosfera siano causati da livelli record di gas serra. Dal 2015 al 2022 sono stati già gli otto anni più caldi mai registrati.

E lo scioglimento dei ghiacciai e l’innalzamento del livello del mare, che raggiungerà nuovamente livelli record nel 2022, continuerà per migliaia di anni.

In una dichiarazione, Petteri Taalas, segretario generale dell’Organizzazione (OMM), ha messo in guardia in una conferenza stampa contro questo Le emissioni di gas serra “continuano ad aumentare e il clima continua a cambiare” mentre le popolazioni di tutto il mondo sono gravemente colpite da eventi meteorologici e climatici estremi.

Pertanto, ha indicato una persistente siccità Africa orientale, piogge senza precedenti in Pakistan e ondate di caldo senza precedenti in Cina e in Europa hanno colpito decine di milioni di persone e portato all’insicurezza alimentare, Ha alimentato migrazioni di massa e causato perdite e danni per miliardi di dollari, tutto nel 2022.

Ma, ha aggiunto, la cooperazione tra le agenzie delle Nazioni Unite – come l’Organizzazione meteorologica mondiale – Si è dimostrato “estremamente efficace” nell’affrontare le conseguenze umanitarie di eventi meteorologici e climatici estremi, in particolare in termini di riduzione dei decessi e delle relative perdite economiche.

Taalas ha applaudito l’obiettivo dell’iniziativa delle Nazioni Unite “Early Warnings for All” – lanciata dal Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres nel 2022 – che è quello di colmare le attuali lacune di capacità per garantire che tutta la popolazione della Terra sia protetta attraverso servizi di preallarme.

Pertanto, ha stabilito che quasi 100 paesi attualmente non dispongono di servizi meteorologici adeguati, motivo per cui considera “essenziale” migliorare tutte le reti di osservazione e investire in capacità di servizi idrologici, climatici e di allerta precoce.

READ  Cinquanta donne hanno manifestato in Afghanistan per rivendicare i propri diritti - Tellam

A livello sociale, il documento riflette come la crescente malnutrizione, oltre agli indicatori climatici, sia stata esacerbata dagli effetti combinati dei rischi idrometeorologici e della pandemia di Coronavirus (COVID-19), nonché dalla violenza e dai conflitti protratti.

In questo senso, l’Organizzazione meteorologica mondiale stima 95 milioni di nuovi sfollati nel corso del 2022 a causa di fenomeni meteorologici e meteorologici pericolosi. Influisce anche sul modo in cui gli ecosistemi e l’ambiente risentono degli effetti ricorrenti del cambiamento climatico, ad esempio nei periodi in cui gli alberi fioriscono o gli uccelli migrano.

L’opera è stata diffusa alla vigilia della Giornata mondiale della Terra, in cui Guterres ha ribadito che gli “strumenti, le conoscenze e le soluzioni necessarie” esistono, ma è necessario “agire più velocemente” e accelerare l’azione per il clima. Con riduzioni più rapide delle emissioni “sempre più forti” per limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5°C.

Per Guterres occorre anche “aumentare radicalmente” gli investimenti in adattamento e resilienza, in particolare nei Paesi e nelle società più vulnerabili, che sono “quelli che hanno contribuito meno alla crisi”.

Numeri

In termini di concentrazioni di gas serra, i tre principali (anidride carbonica, metano e protossido di azoto) hanno raggiunto i massimi storici nel 2021 e, in particolare, l’aumento annuale della concentrazione di metano dal 2020 al 2021 è stato il più alto da quando esistono record.

I ghiacciai per i quali esistono osservazioni a lungo termine hanno ridotto il loro spessore medio di oltre 1,3 metri da ottobre 2021 a ottobre 2022, ma anche sei dei dieci anni con il più grande bilancio di massa negativo mai registrato, dal 1950, si sono verificati dal 2015.

Lo stesso schema è stato seguito in Antartide, dove il ghiaccio marino è sceso a 1,92 milioni di chilometri quadrati il ​​25 febbraio 2022, un minimo storico, ed è stato costantemente al di sotto della media per il resto dell’anno.

READ  Alberto Fernandez ha concluso il settimo vertice della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici

Allo stesso modo, il tasso di riscaldamento degli oceani è stato particolarmente elevato negli ultimi 20 anni e il livello medio globale del mare continuerà a salire nel 2022 fino a raggiungere un nuovo record.

In Africa orientale, la siccità ha provocato il caos, con precipitazioni inferiori alla media in cinque stagioni piovose consecutive, cosa mai avvenuta negli ultimi 40 anni, che ha portato a una grave carestia.

L’Europa ha subito ondate di caldo senza precedenti durante l’estate, con condizioni di siccità “eccezionali” che hanno lasciato un tasso di mortalità in eccesso di oltre 15.000 persone tra Spagna, Germania, Regno Unito, Francia e Portogallo. Nel frattempo, la Cina ha registrato la sua ondata di caldo più lunga e duratura, da metà giugno a fine agosto.

Il lungo rapporto analizza anche i danni sociali ed economici e gli impatti sociali in termini di carestia, penuria di cibo e sfollati – la sola Somalia ha ospitato quasi 35.000 rifugiati e richiedenti asilo provenienti da regioni colpite dalla siccità come l’Etiopia o il Kenya -.

La natura non è priva di questi effetti. Ad esempio, in Giappone, i fiori di ciliegio, documentati fin dall’anno 801, sono stati introdotti dalla fine del XIX secolo e nel 2021 la data della piena fioritura è il 26 marzo, la più antica registrata da più di 1200 anni fa, e gli uccelli riflettono migrazione nei casi europei Disadattamenti negli ultimi cinquant’anni durante la primavera.