Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il ministero della Salute ha avvertito di un aumento dei contagi da germe che provoca faringite: i morti sono 16

Il ministero della Salute ha avvertito di un aumento dei contagi da germe che provoca faringite: i morti sono 16

Oltre alla diffusione dei virus dell’influenza, del Covid-19 e della bronchiolite, la scorsa settimana le autorità sanitarie nazionali hanno aggiunto un aumento delle notifiche relative Infezioni batteriche invasive Costellazioni nodalinoto per essere La causa di faringite, tonsillite o scarlattina. Ma può anche causare una grave malattia invasiva, come la meningite batterica.

finora quest’anno, Secondo il Ministero della Salute del paese Questo fine settimana, 17 province hanno segnalato 118 casi confermati di infezione associata a gas S. pyogenes E 16 morti: uno era dovuto a meningite batterica e delle restanti 15 cause, le cause “più comuni” registrate erano shock settico e fascite necrotizzante (infezione diffusa dalla pelle al resto del corpo).

La tendenza in inverno a condividere spazi chiusi per un periodo più lungo aumenta il rischio di contrarre varie infezioni, come quelle associate a questi batteri, che si diffondono attraverso particelle di saliva durante la tosse e gli starnuti o, anche, il contatto con la pelle rotta.

L’automedicazione con antibiotici dovrebbe essere evitata e si raccomanda di consultare un medico per una diagnosi tempestiva.

Durante l’anno 2023, Sistema Nazionale di Sorveglianza Sanitaria (SNVS) 118 casi confermati di infezione invasiva Costellazioni nodali Lo ha annunciato l’altro ieri il ministero della Salute in un comunicato. La provincia di Buenos Aires è stata indicata come la regione con il maggior numero di casi di malattia invasiva (35), seguita da Santa Fe (20), Chubut (10) e Tierra del Fuego (10).

Nel Paese la sorveglianza epidemiologica delle infezioni gravi causate da questi batteri è stata effettuata dal 2018, quando si è registrato un aumento delle visite pediatriche per le infezioni respiratorie. A quel tempo non era stata rilevata una maggiore virulenza del patogeno, come questa volta, secondo i dati del Laboratorio Nazionale di Riferimento dell’ex Istituto Malabran.

READ  Startup mediche innovative al MWC di Barcellona

La maggior parte delle volte , S. pyogenes Provoca infezioni che terminano in modo lieve, come faringite o tonsilliteChe scompare pochi giorni dopo la comparsa dei sintomi. In alcuni casi, come quello monitorato, può essere invasivo e potenzialmente fatale. Negli anni precedenti (2019-2022), il maggior numero di casi è stato registrato nel 2022 (anno chiuso) con 75 casi segnalati. Il numero di casi nel 2023 rappresenta un aumento del 281% rispetto allo stesso periodo del 2019”.

Dallo scorso dicembre, secondo gli allarmi sanitari locali, questa tendenza al rialzo è stata registrata dopo la pandemia di Covid, poiché il virus SARS-CoV-2 ha spiazzato il resto degli agenti patogeni.

Alla fine dello scorso anno, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha segnalato un aumento dei casi in “almeno cinque stati” in Europa (Francia, Irlanda, Paesi Bassi, Svezia e Regno Unito). Successivamente, l’Organizzazione Panamericana della Sanità (PAHO) ha riportato la stessa tendenza in Uruguay, e nel Paese, l’emergere di casi oltre a virus respiratori.

In Argentina, l’inizio dell’aumento dei casi entro la fine del 2022 per Costellazioni nodali Coincide con un aumento della circolazione dei virus respiratori per lo stesso anno. Tuttavia, questa relazione non è stata osservata all’inizio del 2022, che ha registrato anche un’elevata prevalenza di virus, in particolare virus influenzali – ha dettagliato l’apposito rapporto contenuto nell’ultimo Bollettino nazionale di sorveglianza epidemiologica. Dei decessi, uno è stato infettato da SARS-CoV-2 e virus respiratorio sinciziale [causante de la bronquiolitis]. Nei restanti 15 studi di virus respiratori non registrati.

Quanto a Il periodo di incubazione “Varia a seconda della presentazione clinica, da uno a tre giorni. Il trattamento delle persone infette con antibiotici per almeno 24 ore di solito elimina la loro capacità di diffondersi.

READ  Il Museo del Futuro torna in Messico con prove più plastiche che tecniche

Oltre ai casi di faringite segnalati ieri dal dipartimento della salute nazionale, questo inverno è arrivato con la circolazione influenzaIL bronchiolite; E COVID 19. Nel bel mezzo di stagioni di transizione che non si sono ancora completamente placate dopo una pandemia, l’influenza o i casi di influenza hanno iniziato a sostituire le infezioni Virus respiratorio sinciziale (RSV) seguì da vicino SARS-CoV-2.

Ciò deriva dalla percentuale di risultati positivi ai virus respiratori nelle unità di monitoraggio designate nei centri sanitari dei governatorati per monitorare il ciclo virale nel Paese. Mentre il 27% dei campioni ambulatoriali testati per i tre virus è risultato positivo per l’influenza, il 10,7% è risultato positivo per Covid-19 e l’8% per il virus della bronchiolite (RSV), secondo l’ultimo rapporto epidemiologico del Ministero della Salute. Ministero della salute della nazione. Questi i dati che corrispondono alla settimana dal 18 al 24 giugno.

Sebbene questi tre non siano gli unici a causare infezioni respiratorie, lo sono Responsabile di quasi la metà (46%) in queste settimane.

Nazione

Ulteriori informazioni su The Trust Project