Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il messaggio denigratorio nazista di un’ex attrice porno che critica Israele

Mia Khalifa

Ex attrice porno libanese Mia Khalifa Ed è stata oggetto di dure critiche sui social dopo aver pubblicato un messaggio contro Israele riferendosi all’era nazista, nel contesto dei recenti scontri tra le forze israeliane e il movimento terroristico di Hamas.

L’ex artista, ora diventata imprenditrice, ha caricato alcune foto con un bicchiere di vecchio champagne con il messaggio: “Il mio vino è più vecchio del tuo “stato” di apartheidIn questo modo Khalifa delegittima Israele come Stato e afferma che attua la politica di apartheid nei confronti dei palestinesi.Per quanto riguarda la storia, ha fatto riferimento alla data della dichiarazione di indipendenza di Israele nel 1948, cioè cinque anni dopo aver riempito il suo bere nel 1943.

Ma gli utenti non hanno perso alcun dettaglio. Lo champagne è stato prodotto quando la Francia è stata occupata dalle forze tedesche di Adolf Hitler e lo hanno definito un prodotto dell’era nazista, quindi potrebbe essere un riferimento nascosto per ironia.

Altri hanno affermato che il vino è illegale nei territori palestinesi. “Dovresti provare a bere a Gaza e vedere quanto velocemente correrai a Tel AvivDarren Grimes ha scritto nei commenti. Da parte sua, il giornalista Jonah Goldberg ha confermato che l’istituzione di Israele è avvenuta prima dell’istituzione dell’Iraq o dell’Egitto.

L’ex star delle pagine per adulti non è rimasta in silenzio. Di fronte a una risposta che affermava che Israele sarebbe l’unico posto in Medio Oriente dove non sarebbe stato lapidato, ha commentato: “Coglierò la mia occasione in Arabia Saudita e Siria, (perché) la frase “Sono nata in Libano” sul passaporto non si presenterà bene in Israele”. Le citazioni aggiunte erano un altro tentativo di delegittimare lo stato ebraico.

READ  AstraZeneca annuncia risultati positivi del suo cocktail di anticorpi COVID-19

Inoltre, in risposta all’associazione con il nazismo, si chiedeva: “Secondo questo standard, ascoltare le canzoni di Edith Piaf in Francia negli anni ’30 e ’40 significa che odi gli ebrei?Infine, ha criticato l’uccisione di bambini palestinesi durante gli attacchi aerei nei recenti combattimenti.

Ha anche chiesto di segnalare messaggi che giustificano e denunciano Hitler. “Se non capisci la differenza tra antisionismo e antisemitismo, stai lontano da Internet”.

Mia Khalifa (Foto: Instagram @ miakhalifa)
Mia Khalifa (Foto: Instagram @ miakhalifa)

L’ex attrice, una delle celebrità più famose del Medio Oriente, ha cercato di rimuovere lo stigma dalla sua carriera nell’industria del porno. Intorno alla pandemia, è emerso come una star di TikTok con i suoi video che hanno raggiunto oltre 50 milioni di visualizzazioni e, sorprendentemente, non è apparsa in pose sensuali.

Continuare a leggere: