Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il curriculum utilizzato dalla spia russa Alexander Werner per entrare nelle istituzioni accademiche in Argentina

Il curriculum utilizzato dalla spia russa Alexander Werner per entrare nelle istituzioni accademiche in Argentina

Biografia di Alexander Werner, la spia russa residente in Argentina sotto la facciata di un traduttore (Infobae)

Alessandro Werner Dice che vive a Argentina dal 2013. In quel periodo è entrato nel Paese per “lavorare” come traduttore dal russo, sua lingua madre, secondo quanto racconta in la biografia cui hai avuto accesso infobae. “Mi considero una persona che si muove costantemente verso i miei obiettivi.“, Lui dice Werner nel mostrare il tuo lavoro.

Il russo, tuttavia, non è un traduttore. O semplicemente no. In realtà è dentro Argentina Come agente non ufficiale del servizio di intelligence militare russo, noto come GRUche opera in tutto il mondo e si trova in America Latina Un luogo ideale per prosperare e da dove i suoi membri si dirigono verso il resto del mondo.

Werner, 32 anni, è entrato per l’ultima volta nel Paese sudamericano lo scorso 27 marzo. Atterrato intorno alle 20:00 Aziz sul volo TK15 A Turkish Airlines da Istanbul. In precedenza si fermò brevemente a Aeroporto internazionale di GuarulhosIn il Santo PabloE Brasile. Quando è passato attraverso l’immigrazione, tutto andava bene: il suo numero di passaporto e il suo DNI erano legittimamente argentini e non c’erano sospetti o mandati d’arresto contro di lui. Sorrise alla telecamera che registrò il suo arrivo e continuò il suo viaggio verso Città di Buenos Aires, Dove c’è. Più precisamente per strada Santiago del Estero al 600.

Parte della biografia con cui Alexander Werner, la spia russa residente in Argentina sotto la facciata di traduttore, ha cercato di entrare nelle istituzioni accademiche e diplomatiche (Infobae)

durante il suo periodo in ArgentinaE Werner Riuscì a infiltrarsi in varie istituzioni. Uno di questi è molto importante, dove si incontrano diplomatici, illustri accademici e pensionati.

READ  Madoff argentino. Chiedono che Enrique Blaxley venga condannato a 12 anni di carcere e una multa di milioni di dollari

Per guadagnare credibilità e ricevere il tuo reddito come “traduttore dalla lingua russa”, Werner Invia un curriculum molto lungo. E molto credibile. “Svolgo i miei impegni con dedizione e competenza Sono responsabile in termini di orari e compiti da svolgere Lavoro in squadradisse il russo, che da nessuna parte nei suoi scritti menzionava di essere nato lì.

Il mio obiettivo principale è indagare i metodi di lavoro dei media argentini e dei centri di ricerca accademica. Per imparare a fare giornalismo investigativo/data journalism con qualità e allo stesso tempo padroneggiare le tecniche di visualizzazione dei dati”, ha promosso.

In un CV altamente personalizzato, Werner Lui continua:Dal 2013 vivo stabilmente nella Città Autonoma di Buenos Aires, dove lavoro come traduttrice freelance (spagnolo-inglese-russo). Sono un insegnante di arabo (livello principiante), inglese e russo“.

Le lingue che Alexander Werner afferma di padroneggiare e alcuni dei corsi che ha frequentato negli ultimi anni (Infobae)

Tra i corsi che ha seguito durante la sua vita da studente ci sono seminari sulla politica interna ed estera della Corea del Nord, corsi sulla “Difesa nazionale nel pensiero di Juan Domingo Perón” e persino un “Workshop sulla lotta alle fake news”.

curiosità Werner Dice di aver imparato tutte le lingue che conosceva – tranne il russo – in Argentina. Ha trascorso molto del suo tempo in Bene ambiente Per conoscere lo spagnolo, l’inglese e l’arabo -in Centro culturale islamico King Fahd, nel quartiere palermitano e tedesco. Da quest’ultima formazione linguistica risulta qualcosa di strano: nel suo passaporto risulta essere un organo GRU nato a Germania. Tuttavia, ha iniziato le sue lezioni lontano da lì. Elenca il russo come sua lingua madre, anche se da nessuna parte nella sua biografia afferma da dove viene.

READ  Momento imbarazzante: il re Carlo III fu rimproverato da un uomo vicino al castello di Cardiff

Documenti russi

Wernerche si occupa di traduzioni in russo nel paese, si è classificata al primo posto Documento di identità nazionale (DNI) il 4 maggio 2016. Tre mesi dopo, si è registrato a Dipartimento federale delle entrate pubbliche (AFIP) per registrare la tua attività come “Traduttore”. In quell’occasione la sua numerazione DNI non attirò l’attenzione di nessuno: da straniero, il numero da lui specificato era 95127858, riservato agli immigrati. Tuttavia, la spia russa arriverà dopo altri tre anni. Carta d’identitàgià cittadino argentino.

Il passaporto russo di Alexander Werner dice che è nato in Germania (Infobae)

Il 3 dicembre 2019, Avrò un altro DNI, quello con un numero riservato solo a casi eccezionali o per chi ha ottenuto la cittadinanza argentina. Quegli identificatori che iniziano con 19 milioni È destinato a documenti che inizialmente hanno problemi di rilascio o è destinato a stranieri che richiedono la piena cittadinanza nel paese. Da allora la spia russa è stata numerata 19.081.836. Werner è riuscito a essere “argentino”.

Terminato questo processo, ha ottenuto il passaporto lo stesso giorno: AAG623927. Il numero di identificazione e il luogo di nascita includono: Germania. Lo avrai fino a dicembre 2029. Con esso potrai uscire ed entrare in Argentina senza destare sospetti.

Per ottenere la cittadinanza argentina è necessario un membro Il GRU ha seguito i passi ufficiali. Le azioni non vengono eseguite Registro nazionale delle persone (RENAPER), ma lo ha fatto – come ogni straniero – con un patteggiamento davanti ai tribunali federali. La giustizia richiede poi varie prove: avere più di 18 anni, avere due anni di residenza ininterrotta e documentata nel paese, certificato di nascita notarile, certificato del casellario giudiziale, residenza e giustificazione dei mezzi di sussistenza. Werner ha mentito in ogni caso.

Alexander Werner e l’edificio in Calle Santiago del Estero, nella città di Buenos Aires, dove vive la maggior parte del tempo (Infobae)

Dopo aver ottenuto la tua nuova cittadinanza – documento e passaporto inclusi – entrambi DNI di Werner Sia “straniero” che “argentino” appaiono ancora nel sistema di immigrazione come “Presente“, come spesso accade in questi casi. Ma qualcosa cattura l’attenzione dei ricercatori: chi sono i primi Carta d’identità – In cui è apparso come “Alien” – Sono necessarie quattro copie. Dal secondo, due. Che cosaWerner ha perso molti documenti durante i suoi anni in Argentina? Cosa stava facendo con quei duplicati?

READ  La portaerei USS George Washington viene inviata in Argentina

Molti di loro prestavano servizio davanti a istituzioni accademiche e diplomatiche. “Ciao, sono un traduttore russo, forse hai bisogno dei miei servizi“.

Potresti essere interessato:

Una spia russa è entrata in Argentina e lavora sotto la copertura di un traduttore
Documenti ottenuti dalla spia russa Alexander Werner in Argentina
La Russia sta cercando di ricostruire la sua rete di spionaggio distrutta in Europa con agenti nascosti in America Latina