Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Credit Suisse prevede che l’economia spagnola crescerà dello 0,8% nel 2023

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 nov 2022 – 14:58

Ginevra, 22 novembre (EFE). – L’economia spagnola crescerà dello 0,8% l’anno prossimo, il più grande aumento del PIL reale in una grande economia dell’Unione europea (UE), secondo l’ultimo rapporto sulle prospettive degli investimenti del Credit Suisse, che prevede anche un calo di 4,4 punti percentuali in inflazione in Spagna.

I dati contrastano con le previsioni della banca svizzera per l’eurozona, che secondo Credit Suisse entrerà in recessione a partire da questo trimestre e chiuderà il 2023 con un calo del PIL dello 0,2%.

Delle principali economie dell’UE (Germania, Francia, Italia e Spagna), solo Francia e Spagna vedranno una crescita del PIL reale il prossimo anno, rispettivamente dello 0,2% e dello 0,8%, secondo le previsioni della banca zurighese.

Per quanto riguarda l’inflazione, il Credit Suisse prevede che con il suddetto calo di 4,4 punti nel 2023, il tasso spagnolo scenderà dal 9% nel 2022 al 4,6% l’anno prossimo.

Con questi dati, l’inflazione scenderà più velocemente in Spagna che nell’intera Eurozona e nel resto delle grandi economie della regione.

Tra i problemi citati nel rapporto sull’eurozona spiccano i problemi di approvvigionamento energetico ei “rischi strutturali e politici per i Paesi periferici”, tra i quali si citano in particolare Spagna e Italia. EFE

jgv/abc/fpa

� EFE 2022. La ridistribuzione e ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe è espressamente vietata, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA