Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il consigliere Roquel chiede un posto per accedere al Centro di medicina nucleare e radioterapia a Rio Gallegos

Ho scritto Zuccherato Il

Il consigliere Roquel ha richiesto un marciapiede per accedere al Centro di medicina nucleare e radioterapia a Río Gallegos. Il sindaco di UCR ha comunicato che lo farà ufficialmente nella seduta ordinaria che si terrà domani, giovedì 6 ottobre, attraverso una bozza di delibera da lui firmata chiedendo all’amministrazione comunale: consente il completamento di uno studio tecnico e di uno studio di fattibilità per la pavimentazione delle arterie utilizzate da automobilisti e pedoni per entrare e uscire dal Centro di Medicina Nucleare e Radioterapia della Patagonia Meridionale”; Nello specifico – ha sottolineato “il tratto percorso da Avenida Juan Manuel Gregoris in direzione della riserva urbana; oltre a quello situato dall’ingresso del quartiere PROCREAR via Avenida Tripulantes del Fournier verso l’ospedale, entrambi i tratti sono ancora realizzati in terra o in materiali combinati Nella migliore delle ipotesi, ma per lo più con una superficie irregolare, poiché solo la parte anteriore ha marciapiedi o asfalto da costruzione.

Il membro del consiglio Rockell ha anche osservato che “il suddetto centro è la prima istituzione nella regione che possiede una tecnologia medica di prim’ordine e attualmente fornisce servizi diagnostici e terapeutici per malattie oncologiche, cardiache ed endocrine, tra le altre; data la sua importanza, di solito ha un gran numero di pazienti, dalla nostra capitale e anche dall’interno della provincia, che arrivano a Rio Gallegos in cerca di cure e consulenze specifiche per la loro diagnosi”.

CEMNPA – Dettagliato – si trova in Av. Piloto Lero Rivera n. 1291, in una zona adiacente al quartiere PROCREAR, con entrambi gli accessi per raggiungere il luogo senza posto barca, e quindi se si entra in presidio medico da Av. Equipaggio del Fournier o Av. Juan Manuel Gregores entrambi I due ingressi sono in terra battuta, un fatto che è una difficoltà e una delusione per i pazienti che vi vengono curati e assistiti, soprattutto nei giorni di pioggia perché queste arterie sono spesso piene di stagni e laghi e anche allagato”, ha concluso il sindaco.

READ  Dott.ssa Annette Perez Delpuy, Specialista in Medicina Materno-Fetale