Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il campione del mondo con il Boca ha chiesto a Gallardo della nazionale e ha detto perché ha detto no a un suggerimento di Riquelme

El Pepe Basualdo, fortemente con le sue critiche a Lionel Scaloni

La squadra nazionale mantiene il suo record di imbattibilità in Coppa America e avanza di tesoreria per tesoreria. Tuttavia, molti non sono soddisfatti del livello mostrato dalla squadra Lionel Scaloni, oggetto di molte critiche. così espresso Jose Basualdo, che è stato campione della Copa America con l’Argentina nel 93 e vicecampione del mondo in Italia nel 90. Pepe è stato molto duro contro l’attuale allenatore dell’Albiceleste ed è stato sorpreso da una richiesta.

Se fossi capitano, ora in questo momento e per la situazione, do la Nazionale a Gallardo. Dovrà portarmi il progetto e se pensiamo che sia fruttuoso con lo stile di gioco dell’Argentina e corrisponda allo stile di gioco del CAF, lo analizziamo”.. Basualdo, che è stato nominato e campione del mondo con il Boca all’Intercontinental nel 2000 contro il Real Madrid, si è arreso all’abilità dello stratega del River. Intanto un’altra menzione: Ricardo Gareca.

Quando gli è stato chiesto perché pensava che ci fossero allenatori che non volevano guidare la nazionale, ha detto: “Sarebbe stato bello se avessero affidato il progetto o gli anni di Scaloni a un altro allenatore. Gli allenatori della Germania se ne vanno dopo 3 o 4 Mondiali. , ma che tipo di allenatori lascerebbero? Hanno il modo di giocare, L’abbiamo perso. Si riferiscono all’allenatore del momento, non al modo di giocare. Non abbiamo un’identità, non sappiamo cosa giocare.”

Al Pepe è stato molto critico nei confronti della nazionale (@pepebasualdo18)
Al Pepe è stato molto critico nei confronti della nazionale (@pepebasualdo18)

A proposito di Scaloni ha detto: “Ha detto che c’è un rinnovo. Che fa Otamendi, Con e Di Maria che continua a chiamarli? Per i giocatori, Scaloni è un altro compagno. Lascia che un bravo tecnico esperto ti tenga testa e tutto il resto”. E profondo: “Quale banca Messi? E ovviamente, cos’altro avrebbe fatto. Si crede che corra sotto 20 o sotto 23, ma stai parlando dell’Argentina, la prima squadra, in cui è Messi. Dobbiamo vincere”.

READ  Kobe Bryant nella Hall of Fame: suo discorso commovente di sua moglie Vanessa e cosa ha detto Tim Duncan di Manu Ginobili

L’ex centrocampista e DT oggi ha osservato che anche Walter Samuel e altri membri dello staff tecnico argentino non hanno esperienza: “Qui non succede per volontà. Significa avere la schiena e l’esperienza necessarie per guidare una squadra di calcio di campagna”. Si è allarmato quando ha fatto riferimento al consenso generale che ha osservato: “La gente e tu (la stampa) si accontenta di giocare bene e nient’altro, non c’è più fame di vincere la coppa. Questo lo fa un po’ il allenatore e un po’ dalla gente”. Quando devi giocare queste coppe, devi andare a vincerle. Diventa un trofeo, se lo vinciamo bene, altrimenti non succederà nulla. Spaventa l’obbedienza esistente e mette in pericolo la situazione“.

Infine, il bambino Ha sottolineato che la squadra è al di sotto della linea del Brasile di più di uno o due passi, e ha sottolineato che sarebbe impossibile battere alcune potenze europee che competono nel Campionato Europeo, come Germania e Francia: “Raggiungiamo un obiettivo, che è quello che fa Messi”. . o lo fa. Se Messi non ci fosse, nessuno segnerebbe. Mi dispiace per lui, perché sembra essere l’unico che vuole vincere le cose. Gli altri sono tranquilli. Non vedo la fame di Lautaro Martinez di segnare. Kun è andato ad accompagnare Messi. Ocampos avrebbe dovuto restare, ha fame. E per portare giocatori sconosciuti, sarebbero usciti da Difesa e Giustizia o da Kowloon, che erano eroi. Uno o due Boca e River vanno con impegno”.

Ha detto a Basualdo perché ha rifiutato Riquelme e la sua proposta di lavorare nei ranghi inferiori del Boca
Ha detto a Basualdo perché ha rifiutato Riquelme e la sua proposta di lavorare nei ranghi inferiori del Boca

Perché hai detto di no a Riquelme?

“Ora, finalmente, avevo la voglia di guidare la 4a e 8a divisione, anche se l’8a divisione ovviamente non chiudeva. Il quarto giorno gli ho detto che lo ringraziavo e che non lo ringraziavo. Abbiamo parlato di numeri e non è arrivato a quello che voleva sentire. L’ho ringraziato e sono passato a qualcosa. Altro. Dalla mia esperienza, ho guidato la Divisione 1 per 15 anni. Pensavo di avere un’altra proposta, ma era come la proposta dei tecnici della divisione inferiore.

READ  Bomba di mercato: in Italia hanno confermato che Laotaro Martinez ha acconsentito a tutto con un club spagnolo

Continuare a leggere: