Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Brasile continua a crescere e supera l’Italia diventando l’ottava economia mondiale

Il Brasile continua a crescere e supera l’Italia diventando l’ottava economia mondiale

Tempo di lettura approssimativo: 1 minuto e 26 secondi

Con Lula al potere, il Brasile ha raggiunto nel primo trimestre del 2024 il 17° tasso di crescita più elevato a livello mondiale rispetto al trimestre precedente. I numeri alla fine hanno superato le aspettative fissate dagli specialisti.

“Il PIL del Brasile è aumentato nel primo trimestre di quest’anno, spinto dall’aumento dei consumi delle famiglie e dei servizi. Un’altra buona notizia è che, secondo le previsioni del FMI, il Brasile salirà di un’altra posizione, raggiungendo l’ottavo posto nel PIL mondiale Ma siamo sulla strada giusta…” sono state le parole di Lula da Silva che hanno rivelato che l’economia brasiliana continua a crescere sempre di più.

Il Presidente del Brasile ha pubblicato un’infografica della società di consulenza Austin Rating, che mostra con dati concreti la crescita dello Stato brasiliano. Lula ha osservato che la cifra finale è stata dello 0,8% nel primo trimestre rispetto al trimestre precedente e ha aggiunto 2.331 trilioni di dollari al PIL. Alla fine del 2023 il Brasile aveva la nona migliore economia al mondo e i dati venivano presentati in contraddizione con le statistiche lasciate da Bolsonaro, ma ora il passato è stato lasciato alle spalle e Lula punta al futuro.

Nel grafico caricato da Lula, che prende come fonte il Fondo monetario internazionale, gli Stati Uniti sono in testa (29,081 miliardi di dollari), seguiti da Cina (18,889 miliardi di dollari), Germania (4,642 miliardi di dollari) e Giappone (4,167 miliardi di dollari). India (4,051 miliardi), Regno Unito (3,549 miliardi), Francia (3,156 miliardi), Brasile (2,362 miliardi) e Italia (2,346 miliardi).

READ  La luce scenderà dell'1,7% questa domenica a 84,94 euro per MWh economia nazionale e internazionale

“La crescita del PIL è avvenuta in conformità con le aspettative che avevamo al governo, permettendoci di mantenere la nostra previsione del 2,5% per l’intero anno. La crescita economica nel primo trimestre è pienamente in linea con le aspettative del ministero”, ha affermato il ministro delle Finanze brasiliano Fernando Haddad .

Da parte sua, l’Istituto Brasiliano di Geografia e Statistica (IBGE) ha sottolineato che il PIL del Brasile è cresciuto del 2,5% nel primo trimestre. “La forza trainante è stata la crescita sostenuta della spesa delle famiglie grazie al miglioramento del mercato del lavoro, ai bassi tassi di interesse e alla moderazione dell’inflazione, nonché alla continuità dei programmi di aiuto governativo”, ha spiegato l’analista dell’IBGE Rebecca Bales nel suo rapporto. Per le famiglie.”

“L’economia brasiliana è tornata a crescere, l’occupazione è tornata a crescere. Stiamo raccogliendo i frutti di una politica molto promettente. Il nostro reddito pro capite sta crescendo e l’80% dei lavoratori stipula contratti con un tasso di inflazione più elevato.