Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

IES La Cala promuove le carriere tecnologiche e scientifiche tra le sue studentesse

IES La Cala promuove le carriere tecnologiche e scientifiche tra le sue studentesse

Ciò avviene attraverso il programma Full Steam Ahead, legato al progetto Erasmus Plus, al quale partecipano quattro Paesi europei.

Le carriere richiedono sempre più una vasta gamma di conoscenze tecniche, quindi la minore partecipazione delle donne alle discipline STEM potrebbe lasciarle in una posizione di svantaggio rispetto agli uomini. Per evitare che ciò accada, IES La Cala ha presentato oggi il programma Full Steam Ahead legato al progetto Erasmus Plus. “L’obiettivo principale del progetto è aumentare le carriere STEM tra gli studenti, soprattutto tra le ragazze, perché sfortunatamente non ci sono molte professioni femminili. Abbiamo un chiaro esempio qui”, ha detto Albero Bermudez, insegnante di tecnologia presso l’Istituto Cali. di questo corso, su 21 studenti, c’è solo una ragazza.”

In Spagna, solo il 16% dei professionisti in questo campo sono donne, e pochissimi adolescenti, lo 0,7%, sono interessati a studiare una laurea legata alle tecnologie digitali, rispetto al 7% degli uomini.

Da due anni IES La Cala collabora a questo progetto, che si sta sviluppando in quattro paesi europei: Spagna, Italia, Croazia e Grecia, con l’obiettivo di promuovere le materie STEM tra le sue studentesse. “Qui, l’anno scorso, 17 insegnanti hanno implementato questi materiali con i nostri studenti e abbiamo condotto una valutazione e un questionario su quali aspetti devono essere migliorati, e probabilmente continueremo ad implementarli quest’anno; inoltre, poiché alcuni materiali sono in inglese, è anche positivo per noi ampliare il nostro curriculum.” Bilinguismo”, ha spiegato Anna Curtis, responsabile degli studi e coordinatrice bilingue dell’istituto.

La consulente educativa, Marilu Olmedo (Cs), ha partecipato alla presentazione di questo programma. Il consigliere spera che ciò dia presto i suoi frutti perché “abbiamo gli stereotipi secondo cui le professioni tecnologiche o ingegneristiche possono essere svolte solo da uomini e non è così, ed è per questo che plaudo a questo programma che cerca di incoraggiare le ragazze a scegliere queste professioni e fare della loro professione il loro futuro.”

READ  Benessere e felicità: la nuova pericolosa ossessione

Paradossalmente, la performance delle donne nelle carriere scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (STEM), misurata come percentuale di materie superate rispetto a quelle iscritte, è superiore a quella degli uomini, e le donne che intraprendono carriere STEM universitarie sono quelle che hanno un tasso di abbandono inferiore. tariffe, soprattutto nell’insegnamento in presenza.

Condividi questa notizia dal seguente link: https://mijascom.com/?a=28872