Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati italiani stanno usando l’intelligenza artificiale per comprendere il comportamento dei vulcani

Roma |

L’intelligenza artificiale (AI) sta aiutando a comprendere il comportamento del Vesuvio e di altri vulcani nella regione di Napoli (Italia meridionale) grazie alla classificazione chimica delle rocce vulcaniche, secondo uno studio pubblicato oggi dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcani (INGV ).

La ricerca, “Machine Learning” Applied to Geohemistry of Rocks for Predictive Results: The State of Volcanic History in Naples, “è stata pubblicata sul Journal of Volcanology and Geothermal Research e si riferisce alla caldera vulcanica vicino alla città di Napoli: Vesuvio, Campi di Phlegren, Isole d’Ischia e Procida.

Gli scienziati hanno spiegato che la tecnica del “machine learning”, che viene estesa ad altri campi come la medicina o l’economia, consente la rapida classificazione dei dati di formazione rocciosa utilizzando “capacità di calcolo che superano quelle umane”. Lo studio, Monica Bioche e Alessandro Benatelli, in un comunicato dell’INGV.

Per condurre la ricerca, Piochi e Pignatelli hanno raccolto “la grande quantità di dati chimici presenti in letteratura in un unico database” e hanno cercato l’algoritmo appropriato.

La classificazione delle rocce è importante per conoscere il comportamento dei vulcani e il loro impatto sulla regione e sui cambiamenti climatici, “come l’analisi di un individuo è utile per determinare il suo stile di vita e lo stato di salute”.

READ  Covid-19: Prossimo rapporto sulla medicina veterinaria globale - Analisi e previsioni del settore per tipo, applicazione e regione 2021-2030