Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli scienziati hanno fatto una scoperta sorprendente al centro della Terra

Gli scienziati hanno fatto una scoperta sorprendente al centro della Terra

Il nucleo interno della Terra sembra contenere un intimo segreto.

I libri di testo di geologia includono quasi inevitabilmente un diagramma ritagliato della Terra che mostra quattro strati chiaramente definiti: un sottile strato esterno di roccia su cui viviamo noto come abbaio; Lui mantello, dove le rocce scorrono come un liquido altamente viscoso guidando il movimento dei continenti e il sollevamento delle montagne; UN nucleo esterno il liquido ferro-nichel che genera il campo magnetico del pianeta; e un Il nucleo interno solido.

Due scienziati australiani, analizzando l’intersezione delle onde sismiche di grandi terremoti, hanno affermato che esiste uno strato chiaramente marcato al centro della Terra. “Ora abbiamo confermato che esiste nucleo interno più profondoha affermato uno degli scienziati, Hrvoje Tcalcic, professore di geofisica presso l’Australian National University di Canberra.

Tkalcik e Tan Soon Pham, un ricercatore post dottorato, stimano che il nucleo più interno sia di circa 800 km; L’intero nucleo interno è largo circa 1.500 km. I loro risultati sono stati pubblicati la scorsa settimana sulla rivista Comunicazioni sulla natura.

Sebbene il diagramma mostri divisioni ben definite, la conoscenza dell’interno profondo della Terra è inevitabilmente oscura. Là A circa 6.000 km dal centro della Terra Ed è impossibile scavare più di qualche chilometro nella crosta. La maggior parte di ciò che si sa su ciò che si trova al di sotto proviene da onde sismiche, vibrazioni di terremoti che viaggiano attraverso e intorno al pianeta. Sono come gigantesche onde sonore della Terra.


Il solido nucleo interno è largo circa 800 km. foto di Università Nazionale Australiana di Canberra

Due sismologi di Harvard, Miyake Ishii e Adam Dezyonski, hanno proposto per la prima volta l’idea di un nucleo interno più profondo nel 2002, sulla base delle caratteristiche di velocità delle onde sismiche che attraversano il nucleo interno. Gli scienziati sapevano già che la velocità delle onde sismiche che attraversano questa parte della Terra non è sempre la stessa. Le onde si muovevano più velocemente quando si spostavano da un polo all’altro lungo l’asse terrestre e più lentamente quando si muovevano perpendicolarmente all’asse. I geologi ritengono che la differenza di velocità – circa il 3% più veloce nelle tracce polari – sia dovuta a Allineamento dei cristalli di ferro nel cuore interiore.

READ  5 opzioni a buon prezzo

Ma in una piccola area del centro, le onde più lente erano quelle che si muovevano con un angolo di 45 gradi rispetto all’asse, anziché di 90 gradi, secondo i sismologi di Harvard.

I dati erano troppo scarsi per convincere tutti.

Le misurazioni migliori sono le onde sismiche che viaggiano dalla sorgente del terremoto direttamente alla Terra e attraverso il nucleo più profondo. Tuttavia, rilevarli di solito richiede un sismometro situato quasi esattamente dall’altra parte della Terra, e quel punto è nel mezzo dell’oceano.

Il nuovo lavoro sfrutta il fatto che anche le onde sismiche rimbalzano. Pertanto, un sismometro vicino all’epicentro può rilevare il riflesso di un’onda che viaggia attraverso la Terra e rimbalza indietro, passando due volte attraverso il nucleo più profondo. Può anche essere riflessa una seconda volta, viaggiando attraverso il nucleo interno quattro volte.

Negli ultimi anni è stato utilizzato un gran numero di sismografi, soprattutto negli Stati Uniti. La combinazione di segnali provenienti da più strumenti ha permesso di rilevare deboli riflessioni da terremoti di magnitudo 6 o superiore. “Abbiamo elaborato 200 eventi e scoperto che 16 di loro hanno avuto questi contraccolpi”, spiega Tcalcic.

Nel caso di un terremoto nelle Isole Salomone nel 2017, i sismometri posizionati casualmente sul lato più lontano del pianeta hanno rilevato onde che hanno attraversato cinque volte il nucleo più interno.

Nelle parole di Georg Helfrich, dell’Institute of Life Sciences on Earth presso il Tokyo Institute of Technology (Giappone), che non è stato coinvolto nella ricerca, “Ci congratuliamo con te per aver scoperto osservazioni che altri studi possono utilizzare per svelare l’enigmatico la struttura del nucleo interno.

READ  Prepara la più potente crema antietà coreana per rimuovere le rughe e sembrare 20 anni più giovane

Non sembra esserci alcuna differenza significativa nella composizione tra le parti esterne e interne del nucleo interno e la transizione sembra essere graduale piuttosto che brusca.

Questo potrebbe indicare qualche cambiamento nell’antico passato della Terra, afferma Vernon Cormier, professore di fisica all’Università del Connecticut che non è stato coinvolto nella ricerca. Il nucleo interno è geologicamente molto giovane: le stime vanno da 600 e 1000 milioni di anni faSecondo Cormer. Questa è solo una frazione dei 4,5 miliardi di anni di storia del pianeta e la struttura del nucleo solido sembra essere complessa. A gennaio, altri scienziati hanno riferito che la velocità di rotazione del nucleo interno sta cambiando.

“La ragione per studiare la struttura del nucleo interno è perché sta cercando di correlarla con Campo magnetico terrestreCormier spiega. Le persone stanno cercando di cercare alcuni cambiamenti nel campo magnetico terrestre che potrebbero essersi verificati contemporaneamente al cambiamento nella cristallizzazione del nucleo interno.

New York Times. privato

Traduzione: Patricia Sarr

M.G

Guarda anche