Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giro Italia 6: Pedersen e Trek evitano la fuga in fuga

Giro Italia 6: Pedersen e Trek evitano la fuga in fuga

6: giovedì 11 maggio. Napoli.- Napoli 156 km (in piano)

Lettera / Ciclo 21

La città di Napoli era destinata a vedere una seconda vittoria di tappa per la pausa al Giro d’Italia. Se non fosse stato per l’instancabile lavoro del team Trek-Cecafredo negli ultimi chilometri di gara, Simon Clarke o Alessandro De Marchi avrebbero avuto le mani alzate sul traguardo. Tuttavia, la loro lunga avventura in testa alla corsa si è conclusa a meno di 300 metri dal traguardo, a quel punto sono stati superati da un branco di Fernando Gaviria. La tattica del colombiano questa volta non ha dato i suoi frutti e Mats Pedersen ha concluso il lavoro della sua squadra vincendo davanti a Jonathan Milan e Pascal Ackerman.

Il livello successivo

7: venerdì 12 maggio. Capua – Campo Imperatore 218 km (alta montagna, 4.000 m di dislivello)

Profilo tappa @ Giro d’Italia

Un secondo arrivo in salita del Giro senza tener conto della cronometro di Ortona. Una tappa molto lunga e sconnessa caratterizzata soprattutto da una lunghissima salita finale. Dopo un lungo avvicinamento, una classica salita del Roccarazzo e del Piano delle Cinque Miglia (Girardenko si ritirò in momenti e circostanze molto diverse), poi una lunghissima discesa alla base del Gran Sasso. La salita a Campo Imperatore è una salita quasi interminabile spezzata da un Falsopiano centrale a circa 45km, quindi ci sarà un GBM a Galaccio e un altro all’arrivo. Il Gran Sasso ha completato la tappa del Giro quattro volte, ma nel 1985 a Fonte Serreto mancavano quasi 1000 metri. L’ultima è stata nel 2018 con una vittoria per Simon Yates.

Tutte le posizioni 2023

READ  Cercano di risolvere la situazione di coloro che sono stati vaccinati da Sputnik

Libro di strada

Edizione 2022: Jay Hindley

Victoria’s Edaba, spagnolo generale e secondario

TV in diretta EITB

1°: Evenepoel (Presidente di Evenepoel) / 2°: Milano / 3°: Matteo / 4° Barrett-Beindre (Legnesund) / 5 boschetti (Legnesund)

Twitter in diretta

Numeri ufficiali

Basato sui dati FirstCycling.com