Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

ginnastica contro  Istituto: il lupo si trova nell'istituto situato nella foresta

ginnastica contro Istituto: il lupo si trova nell'istituto situato nella foresta

C contro Ins.jpeg

La squadra di Madelon ha iniziato bene la partita in campo, facendo attenzione alle marcature e senza fretta in attacco, sviluppando e muovendo la palla. Da parte sua, la visita è stata complicata in più occasioni da palle morte, soprattutto con calci d'angolo, con 3 eseguiti nei primi 10 minuti. Con il passare dei minuti, la squadra del Glory ha iniziato a inclinare leggermente il campo a suo favore, attaccando con i lati alti e ritirandosi verso Wolf nella propria porta.

Al 25', dopo un nuovo calcio d'angolo della squadra di Dabov, la difesa di Gimnasia respinge al centro ma dorme sulla seconda palla, che lascia l'avversario di fronte alla porta ed è Insafran a salvare la squadra. Era un avvertimento, perché due minuti dopo, su uno splendido passaggio di Lodico, Suarez fronteggiava il portiere che questa volta non poteva nulla.

Obiettivo Institute.mp4

Il nono si è piazzato primo per la gloria

Dopo aver segnato il gol, lungi dall'entrare nel proprio stadio, l'Instituto ha puntato di più e ha continuato a dominare la partita. C'era una sensazione di incertezza nella giungla e la squadra di Madelon ha vissuto alcuni minuti di incertezza e imprecisione. L'incapacità di alcuni giocatori si riflette nella partita ed è proprio Abaldo a calciare da dietro proprio nel momento sbagliato. L'arbitro ha lasciato proseguire perché l'attacco dell'Instituto era promettente, ma poi gli ha mostrato il cartellino giallo.

Tuttavia, il Video Assistant Referee ha convocato La Molina e, dopo aver analizzato l'azione, ha deciso di espellere il giocatore uruguaiano. Senza ulteriore tempo, i primi 45 minuti sono finiti nel bosco, con Wolf che lascia molto a desiderare e molti miglioramenti nel seguito.

El Lobo è uscito dalla pausa con due cambi e un atteggiamento diverso. All'inizio non è riuscito a trovare la strada, ma ha prodotto più di quanto avesse prodotto in tutto il primo tempo. Dopo 15 minuti, e sotto la pressione dei tifosi, il Gimnasia pareggia con Benjamin Dominguez, che prende un rimbalzo in area di rigore e lo trasforma in gol.

La gioia nella giungla è stata di breve durata, poiché pochi minuti dopo, l'attaccante del Glory si trovava di fronte alla porta ed è stato abbattuto da Felipe Sanchez, azione per la quale l'arbitro ha concesso un calcio di rigore. Dopo la revisione, Damian Puebla ha preso la palla e l'ha messa alta, cosa impossibile per Insafran.

Gol di Dominguez.mp4

Pareggio parziale per Benja Dominguez

Immediatamente, dopo lo shock del gol, gli errori sono tornati a Gimnasia, e Guillermo Enrique, con un passaggio corto al portiere, ha lasciato nell'uno contro uno Sanchez, che è riuscito a superare Insafran ma non ha giocato comodamente e non è riuscito a trasformare . Il lupo cercò con tutti i mezzi, ma senza chiarezza né precisione. La partita è stata molto dura per loro e l'ospite, insieme ad un altro giocatore, ha avuto il gioco alla loro mercé.

Verso la fine, il terzo e ultimo gol di Glory è arrivato dopo una meravigliosa parata del portiere Tribeiro e un rimbalzo che ha colpito il palo. Il deficit di ginnastica diventava sempre più grande e non sembrava esserci una risposta chiara. In un promettente attacco dell'Instituto, Yonatan Cabral ha spezzato le gambe e il giudice ha deciso di espellerlo, lasciando a Lobo due in meno per chiudere la partita.

READ  ^ I leoni contro. Germania, per un posto in semifinale dei Giochi Olimpici: seguilo in diretta

Sintesi

Formazioni

Ginnastica (1)

Nelson Insafran; Guillermo Enrique, Jonathan Cabral, Felipe Sanchez e Gustavo Cantu; Rodrigo Saravia e Yonatan Rodriguez; Matías Abaldo, Pablo de Blasis e Benjamin Dominguez; Ivo Mamini. DT: Leonardo Madalone.

Istituto (3)

Manuele Ruffo; Juan Franco, Victor Cabrera, Fernando Alarcón e Jonathan Bay; Brian Coelho e Roberto Pucci; Gastón Lodico, Jonas Acevedo e Damian Puebla; Facundo Suarez. DT: Diego Daboff.

Obiettivo: PST: 27' Facundo Suarez (Inst); ST: 15' Benjamin Dominguez (Ginnastica), 22' Damian Puebla (Istituto), 39' Jonathan Bay (Istituto)

giallo: – Pacifico: 29' Jonas Acevedo (Istituto), 30' Rodrigo Saravia (Ginnastica); ST: 20' Facundo Sanchez (Ginnastica), 24' Guillermo Enrique (Ginnastica)

i cambiamenti: ST: 00' Erick Ramirez e Federico Melo x Rodrigo Saravia e Gustavo Cantu (Ginnastica), 17' Franco Trojanski x Ivo Mamini (Ginnastica), 26' Guido Mineiro x Brahian Coelho (Instituto), 33' Rodrigo Pérez e Santiago Rodriguez x Roberto Bosch e Damian Puebla (Istituto), Lautaro Chavez x Yonatan Rodriguez (Ginnastica) 39 minuti, Gonzalo Requena x Jonas Acevedo (Istituto) 46 minuti.

Incidenti: PT: 42' Nel finale di prima serata, dopo un forte intervento dalle retrovie, La Molina espelle Matías Abaldo dopo una revisione play-by-play al VAR; ST: 41' Dopo aver interrotto un attacco promettente, l'arbitro Jonathan Cabral è stato espulso, lasciando il Gimnasia con nove giocatori.

stadio: Juan Carmelo Zerillo.

governare: Nicola Lamolina.

ginnastica contro Istituto, live per la Coppa di Lega