Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’uragano Estudiantes ha colpito e potrebbe tenere il Boca | I rappresentanti di La Plata sognano il titolo della Copa Libertadores 2022

Dopo otto date senza conoscere la vittoria, l’Estudiantes ha battuto l’Huracan 4-1 senza attenuarlo dopo una divertente partita disputata venerdì pomeriggio allo stadio Jorge Luis Hershey, nell’ambito della ventunesima giornata della Pro League.

L’ex Cipoletti del Rio Negro, Gustavo del Prete, ha aperto le marcature al 4° e al 16° minuto per l’intera città di paesi. Franco Cristaldo, 26 anni dello stesso periodo, ha ridotto la palla, mentre Leandro Diaz, con un calcio di rigore al 33, ha esteso la differenza al padrone di casa. Già nel secondo tempo, Diaz, ancora una volta all’età di cinquant’anni, ha stabilito il numero finale per la squadra di Ricardo Zelensky.

L’Estudiantes ha controllato la partita come desiderava ed è diventato un vincitore equo a spese della squadra ospite che ha sofferto il calcio d’inizio del tedesco Delfino.

Così, Pincha ha interrotto la sua striscia di sconfitte (sei pareggi e due sconfitte), ha raggiunto 32 punti nel torneo e ha ripreso i suoi sogni nella Copa Libertadores 2022: ha 54 punti nella classifica annuale ed è sesto, uno del Boca (55 partite uno meno), l’ultimo ad essere allenato nella competizione continentale.

L’uragano, dal canto suo, ha confermato il suo rallentamento dopo un ottimo ottobre, aggiungendo 15 punti su un possibile 18. Questa è stata la terza partita consecutiva senza vittorie, con due sconfitte e un pareggio.

READ  Colombiani Giro d'Italia: chi sono i colombiani che parteciperanno al Giro d'Italia 2021 | Gli sport