Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Criminalità a Tenerife: nuove prove ravvivano la possibilità della fuga di Thomas Gimeno

stato criminalità di Tenerife. che sconvolge la Spagna E il mondo. Ha un nuovo capitolo dopo che la Guardia Civil spagnola ha trovato nuove prove Resuscita la possibilità che Thomas Jimeno sia vivo e sia fuggito Dopo aver commesso l’omicidio di sua figlia Olivia Presumibilmente da Anna, la più giovanela cui ubicazione rimane sconosciuta. Le ricerche dell’assassino e della figlia minore continuano in mare anche se la nave sta per smettere di funzionare.

Il nuova ipotesi Lo conferma la Guardia Civil spagnola Jimeno ha gettato il cellulare in mare e ha continuato a navigare, come riportato dai media locali. Questa possibilità sorge perché le scansioni condotte nell’area selezionata sulla base delle antenne ripetute del telefono dell’uomo non hanno prodotto risultati. Così, sulla base della nuova linea di ricerca, L’area di ricerca si è estesa a circa 9,5 chilometri dalla costa.

Tradimenti e messaggio finale: chi è Tomas Gimeno, il killer di Tenerife

Se l’ipotesi della Guardia Civil sarà verificata, le indagini prenderanno una piega clamorosa visto che Ci sarà la possibilità che Jimeno sia fuggito dopo aver ucciso le sue figlie. Di fronte a questa possibilità, le autorità non solo hanno ampliato l’area di dragaggio della nave, ma anche Hanno presentato un mandato di cattura internazionale international.

Dal canto loro, gli agenti della guardia civile hanno riferito che dopo la sesta perquisizione dell’abitazione di Thomas Jimeno, non sono stati trovati antidolorifici o sedativi che egli ritenesse avrebbe potuto dare alle figlie prima del rapimento.

Thomas Gimeno, 37 anni, è scomparso con le sue due figlie Anna, di un anno, e Olivia, il 27 aprile. “Non li vedrai mai più”, ha detto alla sua ex moglie, Beatrice Zimmerman. Poi uccideva le ragazze della sua fattoria e gettava i loro corpi in mare con un piano premeditato per infliggere un forte dolore al suo ex compagno.

READ  Chi è Cecilia Nicolini, la consigliera presidenziale scalatrice di vaccini che ha più potere di tanti ministri

Gli investigatori hanno affermato che negli ultimi anni Thomas ha trattato il suo ex partner “degradando e umiliando” con “commenti degradanti, insultanti e oltraggiosi”.

All’inizio di giugno, la nave oceanografica Angeli Alvarino Il corpo senza vita di Olivia si trovava all’interno di una borsa da palestra attaccata a un’ancora, a una profondità di 1.000 metri nell’area di ricerca di fronte al Puertito de Güímar, dove è stata persa la geolocalizzazione del telefono cellulare dell’assassino femminile.

Spagna | Rivelano i dettagli del brutale omicidio di Anna e Olivia, che terrorizza Tenerife

La nave oceanografica continua la sua ricerca

La nave oceanografica prevede di continuare la ricerca di Anna e Thomas Jimeno Fino a quando il robot subacqueo dotato di esso finalmente si rompe, secondo il giornale Spagnolo.

Il Robot Lyrobes 2000 È all’interno della sua capacità perché è stato sotto pressione per così tanto tempo dall’acqua a una profondità di 1.000 metri, quindi richiede attività di manutenzione per farlo funzionare di nuovo, il che significa settimane di interruzione del dragaggio.

Da parte sua, il rappresentante del governo spagnolo nelle Isole Canarie ha affermato: Anselmo PestanaSui social ha confermato che la nave rimarrà nell’area di ricerca sulla costa di Tenerife, e ha sottolineato che “non dobbiamo perdere la speranza che si possano trovare ulteriori indicazioni o prove che facciano pensare a qualcos’altro” riguardo ad Anna e Thomas Gimeno.

cd / ds

Potrebbe piacerti anche