Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Con la morte di SEVERO HERNÁNDEZ, un grande ciclista colombiano parte – Mundo Ciclístico Magazine

Di: Hector Urrego C.

In questi giorni Sport colombiani Accompagnati dal lutto per la fine della loro vita per uomini e nomi storici nell’infinito meraviglioso mondo del ciclismo e del calcio, sono inizialmente costretti a piangere la loro perdita Gonzalo Agudelo “Il parlante”poi quello di Freddy Rincon E ora uno Severo Hernandez, Grande ciclista SantanderE Pioniere e falsario per un decennio (1961-1970) da tutta la storia che lo ha reso il ciclista più importante della Santander E uno dei più grandi successi del paese per i suoi successi con la maglia nazionale.

Severo è nato nel comune di Guaca È apparso alla festa ciclistica del paese a cui partecipava Un tour della Colombia nel 1962 Dopo aver superato innumerevoli problemi economici che gli impedirono di frequentarlo nel 1961 e bandirlo anche nel 1964.

Nelle prime due gare del Giro Nazionale (1962-1963) Severo si classificò 22°, voleva smettere di pedalare nel 1964 ma tornò l’anno successivo incoraggiato da Luigi F. tra E lo ha fatto attraverso la porta d’ingresso di Stadio Alfonso Lopez di BucaramangaE vinci la tappa Pamplona-Bucaramanga Ritorno in Colombiadiventare Il primo Santander a vincere una tappa E nel passaggio a diventare l’idolo dello sport Santander, seguendo le orme dei suoi predecessori Alfonso Navas S Alfonso Diaz I pionieri di questa divisione fecero i loro primi Columbia Tour nel 1951 e nel 1952.

Severo Hernandez ha vinto la tappa finale della Vuelta a México nel 1967. (File Photo © RMC)

Pioneer Santander davanti al mondo

Oggi si può dire che la carriera sportiva di “guaca buar“Come era ampiamente conosciuto, era effimero ma straordinario perché la sua autobiografia contiene post su Campionati del mondo su strada a San Sebastian -65 S Montevideo 68E medaglie d’oro e d’argento Giochi Bolivariani a Guayaquil Sia su strada che in pista dove ha fatto benissimo perché era un ottimo pilota, cosa che gli ha anche permesso di stringere una stretta amicizia con Cochi Rodriguez che persisterà nel tempo.

READ  Google Pay: salva, paga e gestisci

Anni 66 e 67 Severus Hernandez Era un modello di contraddizioni perché, proprio come è successo Due estati alla Vuelta Al Táchira In quei due anni ebbe anche un grave incidente in allenamento quando andò a sbattere con un altro ciclista, rovinandogli la stagione nel ’66, ma quando tornò l’anno successivo trovò rivincita Classificato 11° in Ritorno in Colombia Ha vinto due round.

Ma forse ciò che lo ha soddisfatto di più è stato ciò che è stato raggiunto Giro del Messico 1967 Quando faceva parte della squadra ha raggiunto dopo un combattimento 13 anniun titolo di campione con Alvaro Pancettamentre il grande Santander ha concluso l’impresa con un boom vincendo la tappa finale dell’ippodromo Magdalena Mixchuca in pacchetti indimenticabili. contro tre compagnie aeree europee Con il quale litigava con le glorie dell’ultimo giorno. Bacon, Cochis, Asderbal Salazar, Pedro J. Sanchez, Alberu Mejia guidato Francisco Luis Ottalvaro Furono loro i gestori di questa vittoria, il primo colosso a vincere il ciclismo colombiano in quello che allora fu chiamato il Tour de France per i nostri corridori e Severo Hernandez Faceva parte di quella band indimenticabile.

Hector Origo, Severo Hernandez (RIP) e Jaime Galeano (RIP) alla 68a Olimpiade in Messico (foto d’archivio © RMC)

Nel 1968 in Messico l’ho visto gareggiare sull’ippodromo olimpico nella prova del Team 4000 con Cochise, Papaya Vanegas e Luis Carlos Saldarriaga, oltre a piazzarsi sesto nella Ritorno in Colombia ha vinto Pedro J. Sanchez E la stessa posizione in RCN classico dove è stato imposto Jairo Grigalpa, Apparire l’anno successivo a Medellin per correre da una parte Javier Suarez Nella squadra sudamericana V. Colombia (14° posto) e RCN classico (Decimo), Prendere la decisione alla fine di quell’anno di ritirarsi dal ciclismo agonistico.

READ  La migliore partita tra Argentina e. Venezuela per la 17a giornata di qualificazioni | Sport totali

La sua eredità e il suo segno Continueranno ad essere più grandi, grazie a risultati e imprese straordinari Alberto “Chespitas” Duarte, Abelardo Rondon, Alfonso Flores OrtizE Hernán Buenaura, Carlos Emero Gutierrez, Gerardo Moncada, Federico Muñoz, Victor Hugo Peña e ora Ana Cristina Sanabria e Martha Bayona.

Successivamente si è avventurato come allenatore per la Santander League Finalmente la sua vita trascorre tra la vita urbana e la Bucaramanga e il paese Lebrija S mogoti In cui fu così sorpreso dalla morte che portò con sé un brav’uomo, sempre sorridente e gentile, pronto al dialogo o al colloquio alle partenze e agli arrivi e agli incontri dove c’era il ciclismo, di solida struttura personale, oltre che di grande statura sia fisica che mentale.

Severo Hernandez ha lasciato Tarazona Il suo nome è citato nella storia del ciclismo Santander Basato su Colombia con il lettere d’oro Che appartiene a chi come lui è conosciuto, onorando sempre il suo nome e i colori che rappresenta con orgoglio dentro e fuori il Paese.

N. della R. Il proprietario di questo lo scrisse con sentimento e tristezza per colui che perse la sua compagna a fatica Nazionali colombiane nel 1968 Alle Olimpiadi e nel 1969 per gli americani a Medellin e poi godette della loro amicizia e li riconobbe come benefattori nella Lega dei Giornalisti. HUC