Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cinque chiavi per comprendere la vittoria di Trump nel New Hampshire e l'allarme rosso

Cinque chiavi per comprendere la vittoria di Trump nel New Hampshire e l'allarme rosso

New Hampshire, uno stato nel nord-est del paese Elettori moderati e indipendenti Con l’aumento del tasso di laureati, è aumentato anche il tasso di laureati Ultima grande occasione L'ex governatore Nikki Haley vuole fermare la corsa di Donald Trump alla Casa Bianca. Se c’è uno Stato che può determinare un cambiamento nella direzione della corsa interna del partito repubblicano, che va chiaramente a favore del polacco, è proprio questo Stato. Ma ciò non è avvenuto.

Con quasi il 90% dei voti contati, il margine di vittoria di Trump mercoledì mattina era di circa 11 punti percentuali contro Haley.

Ecco alcuni risultati chiave e Bandiera rossa per Trump.

Il percorso verso la nomina

Non è stato un ko, però La nomina è determinata praticamente

Margine di vittoria Era minore Quello che Trump si aspettava e i 18 punti previsti dai sondaggi. Ma Trump Ha vinto in qualche modo Martedì decisivo dal 54,7% al 43,2%, l'unico concorrente rimasto. Lo ha fatto circondato dai suoi vecchi rivali, che si sono allontanati da lui o lo hanno sostenuto nell'ultima settimana.

Nessun candidato repubblicano ha mai vinto i primi due mandati e poi ha perso la nomina presidenziale. Fotografia: Timothy A. Clary/AFP

Non c’è nessun candidato repubblicano Ha vinto i primi due stati e poi ha perso la nomina presidenziale, un fatto che lo stesso Trump ha sottolineato nel suo discorso di vittoria martedì sera, ricordando anche la sua vittoria alle primarie in Iowa.

Haley continua a lottare, ma la gara è dura

Nonostante tutto, continua la corsa alla nomination perché ex governatore della Carolina del Sud ed ex ambasciatore alle Nazioni Unite Ha detto che non sarebbe sceso Ciò continuerà almeno fino alle elezioni primarie nel suo stato, il 24 febbraio, anche se Trump è in testa anche nel suo collegio elettorale, come Nella maggior parte del paese.

Haley continua ostinatamente a lottare per sopravvivere.  Fotografia: Joseph Prezioso/AFPHaley continua ostinatamente a lottare per sopravvivere. Fotografia: Joseph Prezioso/AFP

Haley continua a lottare per sopravvivere, anche se la strada si profila all'orizzonte Molto complicato. Non gareggerà in Nevada per concentrarsi sulla Carolina del Sud, dove i pesi massimi del partito sostengono Trump, che lì è al primo posto nei sondaggi di opinione. Fino a 50 punti. Gli strateghi della campagna di Trump, Susie Wiles e Chris Lacivita, hanno predetto che Haley sarebbe stata “devastata e imbarazzata” nella Carolina del Sud se non si fosse ritirata dalla corsa prima di allora.

La tesi di Haley per il futuro è che “sotto Trump, i repubblicani hanno perso quasi tutte le elezioni”, riferendosi alle elezioni presidenziali Elezioni legislative per il 2018 e il 2022 In realtà Elezioni presidenziali 2020. E i democratici preferiscono competere contro il polacco. 52 anni, dice anche di aver bisognoA una “nuova generazione” alla Casa Bianca. Trump ha 77 anni e Biden ha 81 anni.

Trump vuole Haley fuori adesso.

L'ex presidente vuole la nomina adesso perché non vuole spendere altro tempo e denaro.  Foto: ReutersL'ex presidente vuole la nomina adesso perché non vuole spendere altro tempo e denaro. Foto: Reuters

Infatti, il giorno delle prossime elezioni interne del Nevada, l'8 febbraio, si prevede che la Corte Suprema ascolterà le argomentazioni orali in merito Se il Quattordicesimo Emendamento debba rimuoverlo dalla votazione. Si profilano casi penali anche a New York, Georgia, Florida e Michigan con accuse che vanno dalla frode fiscale all’ostruzione alla giustizia fino all’ostruzione dei risultati delle elezioni del 2020.

Anche se i seguaci di Trump considerano i processi contro il loro leader Sono una “caccia alle streghe”. E “il complotto dei democratici e della magistratura”. La condanna può ferirti Tra moderati e indipendenti.

Alcuni segnali di allarme per Trump

I sondaggi sono stati rivelati martedì Alcune bandiere rosse Per la campagna dell'ex presidente. Haley ha ricevuto il 29% dei voti moderati del partito. Il 44% ha affermato che Trump non potrebbe diventare presidente se fosse stato condannato per un crimine. È stato anche ampiamente sostenuto dai sostenitori dell’aborto (69%), mentre Trump sostiene il suo divieto.

Il 44% ha affermato che Trump non potrebbe diventare presidente se fosse stato condannato per un crimine.  Foto: ReutersIl 44% ha affermato che Trump non potrebbe diventare presidente se fosse stato condannato per un crimine. Foto: Reuters

Cattiva amministrazione Sarà un tema centrale Nella campagna democratica. Haley ha anche ricevuto il 79% dei voti di coloro che affermano che Biden ha legittimamente vinto le elezioni del 2020, dimostrando che esiste una discreta percentuale di elettori repubblicani che lo credono. Trump mente sulle frodi.

Biden ha vinto le elezioni nel New Hampshire

Le primarie del Partito Democratico si sono svolte anche nel New Hampshire, ma senza votazioni a nome di Biden a causa di disaccordi con la sezione locale del partito.

Sebbene il presidente abbia confermato la nomina del suo partito, nei giorni scorsi gli attivisti presidenziali hanno chiesto che il nome di Biden fosse scritto a mano sulle schede elettorali, perché sarebbe stato un duro colpo se avesse perso in quello stato contro candidati sconosciuti come il deputato Dean Phillips e il Candidato del partito repubblicano. La scrittrice Marianne Williamson. Finalmente Biden ha ottenuto più del 60% dei voti.