Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cile e Italia furono le protagoniste della Battaglia di Santiago ai Mondiali del 1962

La partita del Cile contro l’Italia ai Mondiali del 1962Y effettuato in terre cileneRicordato come una delle parti La Coppa del Mondo FIFA più violenta della storia.

In quella partita della fase a gironi della Coppa del Mondo, ospita l’Italia e Quella che si è vista sul campo è stata quasi una battaglia campale. C’era almeno un gancio sinistro, un naso rotto e due espulsioni. Inoltre, la polizia è dovuta intervenire in diverse occasioni.

Il riassunto della partita è stato semplice, la giuria è stata molto favorevole ai locali, colpi, pugni e calci dal primo secondo, continue interruzioni (ci sono state quattro giocate effettive nei primi 20 minuti), due italiani sono stati espulsi ( e i cileni non hanno segnato più o meno, i carabineros (poliziotti in campo) , calciando all’altezza delle spalle, e La vittoria finale è stata di 2 a 0 per i rossoneri, doppietta nella ripresa quando l’avversario ha giocato con 8 reti.

Con quella conclusioneLa squadra locale si è qualificata per i quarti di finaleLa squadra europea ha confermato una rapida uscita dal torneo.

Non è stato a causa di problemi di calcio che il gioco si è surriscaldato nell’anteprima. La stampa italiana ha attaccato il Cile come organizzatore della Coppa del Mondocreando malessere generale tra cittadini e soldati Rosso.

Un rapporto scritto dagli italiani Antonio Grelli e Corrado Pizzinelli affermava che Santiago era la capitale”Un triste simbolo di uno dei paesi meno sviluppati del mondo e afflitto da tutti i mali possibili: malnutrizione, adulterio, analfabetismo, ubriachezza e miseria”.

Poco prima, quando gli italiani sono entrati in campo, Hanno lanciato garofani bianchi in segno di pace, ma i civili erano andati nel complesso di Ñuñoa per andare in guerra.. Fiori restituiti con gravi difetti.

READ  Vaccino Johnson & Johnson: sono stati esaminati i casi di trombosi

Il miglior giocatore italiano e vincitore del Pallone d’oro nel 1961L’italo-argentino Omar Chivori ha rifiutato di iniziare perché sentiva che non sarebbe stata una partita normale.


Cile e Italia nella ‘Battaglia di Santiago’ ai Mondiali del 1962 (Foto Biblioteca Millennium)

AGP