Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alberto Fernandez: O globalizziamo la solidarietà o globalizziamo l’indifferenza.” – Tellam

L’incontro è impostato per fornire una discussione specifica sulle azioni future per affrontare la crisi globale del cambiamento climatico.

Venerdì, il presidente Alberto Fernandez ha affermato che è “essenziale che la transizione climatica ed energetica sia giusta, non le enormi lacune nel benessere del nostro pianeta”, quando è stato presentato con i leader mondiali in modo virtuale al Major Economies Forum su energia e clima, ricordato dal suo omologo statunitense, Joe Biden.

“O globalizziamo la solidarietà o globalizziamo l’indifferenza”, ha detto Fernandez nel suo discorso dalla residenza presidenziale di Olivos, mentre ha sollevato la necessità di migliori condizioni di finanziamento per affrontare la crisi climatica e, a sua volta, ha accettato Biden e i leader mondiali. In più tassi e termini prima del Fondo Monetario Internazionale (FMI).

“Bisogna che l’Argentina possa annullare la sovrattassa e prorogare i termini di pagamento” Degli impegni con il Fmi, tenendo conto “delle attuali condizioni di salute e di stress finanziario e ambientale”, ha affermato il presidente.

“È imperativo che il cambiamento climatico ed energetico sia giusto, non i divari di benessere sul nostro pianeta

Alberto Fernandez

In questo contesto, e riferendosi alla situazione del Paese, ha indicato che “le risorse approvate dal Fondo Monetario Internazionale nel 2018 per l’Argentina ammontavano a 57 miliardi di dollari, che equivale a tutto quello che il Fondo Monetario Internazionale ha speso nell’anno di l’epidemia in 85 paesi del mondo», che la rende «una dina insopportabile».

Fernandez ha osservato che la “tripla combinazione di crisi della pandemia, del cambiamento climatico e del debito colpisce gravemente i paesi a reddito medio come l’Argentina” e ha sottolineato che “Bisogna ripensare una nuova architettura finanziaria internazionale” Include la “capitalizzazione delle banche di sviluppo e gli swap sul clima del debito”.

READ  L'importanza dell'istruzione nello sviluppo economico - El Financiero

Come accennato L’Argentina “ha deciso di aumentare la sua ambizione climatica e di impegnarsi per la neutralità carbonica entro il 2050”, anche “nel bel mezzo della situazione del debito, che è senza precedenti in tutto il mondo”, e ha sottolineato che “la crisi generalizzata del debito non farà altro che esacerbare il degrado ambientale”.

“La triplice crisi della pandemia, del cambiamento climatico e del debito ha colpito duramente paesi a reddito medio come l’Argentina”

Alberto Fernandez

“È imperativo che la transizione climatica ed energetica sia giusta, non gli enormi divari di benessere sul nostro pianeta”, ha detto il presidente argentino durante l’incontro di affari ad alto livello, che si è tenuto virtualmente e in privato. la stampa o il pubblico in generale.

Ho partecipato al forum prima Il primo ministro australiano, Scott Morrison. Bangladesh, sceicco Hasina; Italia, Mario Draghi; Giappone, Yoshihide Suga, e Regno Unito, Boris Johnson; e i presidenti dell’Indonesia, Joko Widodo. Messico, Manuel Andres Lopez Obrador e Repubblica di Corea Moon Jae-in.

Erano anche una parte Il Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, il Consiglio Europeo, Charles Michel e il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, oltre a rappresentanti di Germania, Arabia Saudita, Brasile, Canada, Cina, Francia, India , Russia, Sudafrica e Turchia.

Il Major Economies Forum on Energy and Climate (MEF, acronimo in inglese), convocato dal Presidente degli Stati Uniti, per dare una discussione concreta sulle azioni future e necessarie per affrontare la crisi globale del cambiamento climatico.

“È imperativo che il cambiamento climatico ed energetico sia giusto, non i divari di benessere sul nostro pianeta”

Alberto Fernandez

L’incontro mira a portare avanti gli sforzi relativi al cambiamento climatico e garantire il successo della 26a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26), che si svolgerà dal 31 ottobre al 12 novembre a Glasgow, nel Regno Unito, in collaborazione con l’Italia. , che sarà il più importante evento internazionale sull’ambiente dopo l’Accordo di Parigi.

READ  Ibex è in rialzo del 2,43% per la settimana e chiude sopra gli 8800 punti

La COP 26 era inizialmente prevista per novembre 2020 e ha dovuto essere riprogrammata per quest’anno a causa della pandemia di Covid-19, che, secondo le Nazioni Unite, “assicura che tutte le parti possano concentrarsi sulle questioni che verranno discusse in questo COP Più tempo per fare i preparativi necessari.

Nella lettera a Fernandez che lo invitava a partecipare all’evento, Biden ha ringraziato il presidente argentino per la sua partecipazione al vertice dei leader sui cambiamenti climatici del 22-23 aprile.e per ospitare il vertice regionale sui cambiamenti climatici questo mese.

“Giustizia sociale ambientale è il nuovo nome dello sviluppo”

Alberto Fernandez

In questo testo, il presidente degli Stati Uniti ha osservato che “la crisi del cambiamento climatico ci pone di fronte sia a una profonda sfida generazionale sia a una straordinaria opportunità per creare un’economia più prospera e sostenibile a vantaggio di tutti noi”.

Al Summit Regionale sui Cambiamenti Climatici, che si è svolto proprio all’inizio di questo mese presso il Museo del Bicentenario Casa Rosada, Alberto Fernandez ha sottolineato che “la giustizia socio-ambientale è il nuovo nome dello sviluppo” e ha sollecitato misure congiunte perché “l’orologio non fermare la distruzione dei pianeti se non ci muoviamo ora.”