La fava di Fratte Rosa diventa presidio Slow Food

Obiettivo raggiunto. Un progetto prestigioso per valorizzare un prodotto tipico e promuovere il territorio. Grazie al grande lavoro di squadra tra l’Amministrazione comunale, associazione Favetta di Fratte Rosa e Pro Loco, sabato 12 maggio, in occasione della prima giornata della Festa della Fava e dei Tacconi, si terrà la presentazione del progetto “Presidio Slow Food”: firma dell’accordo tra Slow Food Italia e Comune di Fratte Rosa. I presidi Slow Food sostengono le piccole produzioni tradizionali che rischiano di scomparire, valorizzano territori, recuperano antichi mestieri e tecniche di lavorazione, salavano dall’estinzione razze autoctone e varietà di ortaggi e frutta. La fava di Fratte Rosa entrerà a far parte di questa rete di prodotti da salvare, grazie al lavoro svolto dagli agricoltori locali, dall’associazione Favetta di Fratte Rosa e dal Comune, che insieme all’Assam e all’Univpm riescono a mantenere il seme in purezza. La fava di Fratte Rosa è una varietà di fava autoctona, coltivata in un particolare tipo di terreno argilloso e ricco di calcare, detto “Lubaco”, presente nel territorio frattese. Slow Food s’impegna da anni nella conservazione e valorizzazione di un patrimonio gastronomico di assoluta importanza, che per logiche di mercato rischia di scomparire. I Presidi Slow Food sono 534 nel mondo, e di questi la metà sono in Italia: ben 250. Alle 18, interverranno i sindaci dei comuni coinvolti nel territorio di produzione della fava di Fratte Rosa (San Lorenzo in Campo, Mondavio, Terre Roveresche, Pergola), il consigliere regionale Boris Rapa, il presidente della provincia Daniele Tagliolini, il presidente dell’Associazione favetta di Fratte Rosa, il presidente di Slow Food Marche.  Sarà una edizione speciale e molto ricca di appuntamenti, quella in programma il 12 e 13 maggio nel borgo di Torre San Marco, immerso nel tipico e meraviglioso paesaggio marchigiano, tra le valli del Cesano e del Metauro, in provincia di Pesaro e Urbino, torna la Festa della Fava di Fratte Rosa e dei Tacconi. Ad organizzarla la Pro Loco, l’associazione Favetta di Fratte Rosa, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Pesaro Urbino. Stand gastronomici dove degustare tante specialità locali, passeggiate alla scoperta del territorio e delle sue bellezze, musica per tutti i gusti, animazione, mercato dei produttori locali e dell’artigianato tipico e vendita prodotti dei laboratori e orti scolastici. Grandi protagonisti, come sempre, saranno i bambini. Sarà allestito uno spazio-gioco ideato seguendo modalità nuove che nascono dalla riflessione dei più grandi pedagogisti sull’infanzia. In un mondo dove tutto è giocato sull’immagine, tutto è virtuale, sarebbe necessario tornare a fare. L’ingresso è libero. Per informazioni: www.fratterosa.org, 339.8289410, pagina Facebook Pro Loco Fratte Rosa Torre San Marco.