Cagli, l’assessore Assunta Valeri: “Biblioteca fondamentale per la formazione. Investiamo molte risorse”

L’assessore alla cultura Assunta Valeri

Facciamo un breve bilancio con l’assessore alla cultura, sviluppo economico e politiche agricole del comune di Cagli Assunta Valeri, riguardo ai dati e alle iniziative organizzate presso la biblioteca comunale, sita all’interno del palazzo Mochi-Zamperoli di Cagli. Assessore, che importanza riveste questo spazio dedicato alla cultura? “In questi anni l’amministrazione ha investito molte risorse nella biblioteca comunale. Questo perché crediamo che la funzione e il ruolo della biblioteca pubblica continui ad essere fondamentale nella formazione dei giovani e dei bambini. Riteniamo sia un autorevole spazio culturale che debba essere aperto a tutti, un luogo di incontro che favorisce il contatto tra persone e delle persone con i libri, un luogo che cerca di porsi come alternativa, soprattutto per i più giovani, anche alle passeggiate all’interno dei centri commerciali”.

Quali sono le iniziative che avete organizzato? “La biblioteca comunale per noi deve diventare un luogo di riferimento e guida delle varie comunità, come una piazza e questo obiettivo lo stiamo raggiungendo grazie a tutte le iniziative che hanno animato la biblioteca durante questo 2017, poiché, appunto, oltre alla normale attività bibliotecaria, numerosi sono stati i laboratori rivolti ai più piccoli e alle famiglie, i momenti ludici e creativi, le letture con il progetto ‘nati per leggere’, che vuole avvicinare al libro anche i bambini in tenere età, la presentazione di libri, gli incontri del ‘gruppo di lettura’ e tanto altro ancora. Nel 2017 sono entrate nella nostra biblioteca 16.000 persone, un ottimo risultato direi, raggiunto grazie agli operatori che sono veramente superlativi”.

Quali sono le prossime iniziative in programma? “Il nuovo anno si è aperto con la voglia di replicare tutto ciò, cominciando con i consueti incontri d’arte, relatore prof. Finauri e curati dall’associazione pro loco di Cagli e il 4° appuntamento del gruppo di lettura previsto per il 14 febbraio, per il quale è stato scelto il libro di Gianrico Carofiglio, ‘Le tre del mattino’. Il 2 febbraio, in occasione della giornata della memoria, la biblioteca ospiterà il prof. Paride Dobloni, che si occuperà di temi come la memoria, i diritti umani, le discriminazioni e i pregiudizi. A breve la presentazione del libro della dott. ssa Elisabetta Costantini ‘Cagli nel ‘600’. Mentre è stata rimandata, ma verrà riproposta a breve, la presentazione del libro della prof. ssa Anna Falcioni ‘Origini e formazione delle Stirpi Comitali Montefeltrane’ e l’inaugurazione della mostra dell’epistolario della famiglia Montefeltro”.

 

mcdonalds