Classifica dove si vive meglio in Italia: comanda Bolzano, Pesaro-Urbino al 38esimo posto in calo

Bolzano è la provincia italiana dove si vive meglio, subito dietro c’è Trento. Ma in Italia i problemi e le differenze non mancano tra nord a sud, così è Trapani ad occupare l’ultimo posto. Lo dice la classifica di ItaliaOggi sulla qualità della vita, da cui si scopre che Roma è in forte risalita, un balzo di 21 posti, passando dall’88esimo gradino del 2016 al 67esimo di quest’anno. L’indagine, che sarà sul quotidiano domani in edicola, è stata curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma, con il supporto di Cattolica Assicurazioni. Gli indicatori presi in considerazione sono 9: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita. Ancona scala la classifica con un filo di gas, ed è la prima provincia marchigiana a posizionarsi nell’annuale classifica di ItaliaOggi sulla qualità della vita nelle città italiane, curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Università LaSapienza di Roma con il supporto di Cattolica Assicurazioni. Il capoluogo marchigiano conquista addirittura 18 posizioni, sfrecciando dalla 35esima posizione dell’anno scorso all’attuale 17esima. La segue, a distanza, Fermo, che con uno scatto in avanti di ben 11 gradini è 29esima; poi Ascoli Piceno, che passa a 32esima dopo avere perso 14 posizioni rispetto al 2016 e Pesaro-Urbino, che con -4 posizioni si assesta al 38esimo posto. Chiude la regione la provincia di Macerata: conquistando tre posizioni, diventa 40esima.