Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

14 bambini eseguono Cuspón ai Mondiali di Robotica in Italia

14 bambini eseguono Cuspón ai Mondiali di Robotica in Italia

Una delegazione venezuelana di 14 ragazzi e ragazze di Zulian presenterà il robot Cuspón alla prima World Robotics Championship Technology Challenge 2024, competizione che si terrà a Piacenza, in Italia, da oggi, 9 marzo, a domani, domenica 10 marzo.

I 14 ragazzi compongono il gruppo della squadra Bakubai della scuola Santo Ángel, che ha vinto la Kai Cup 2023, un evento di robotica organizzato dal governo dello stato di Zulia e dalla squadra venezuelana.

Angeline Ferrer, secondo il Ministero della Scienza e della Tecnologia (Mincyt), ha detto che i membri del gruppo sono pronti ed entusiasti di rappresentare il Paese all'evento.

Il prototipo del robot ha un livello di programmazione che gli consente di implementare le complessità riscontrate nella competizione e si riferisce all'armadillo o cachicamo, una specie di animale venezuelano in pericolo di estinzione.

Per sviluppare il prototipo, sono stati organizzati in diversi gruppi: programmazione, apparizione sui social network per mostrare i progressi e gestione del robot in pista, ha osservato Sebastian Valero, membro della delegazione.

Il progetto è gestito attraverso due controller a cui è collegato un controller centrale. Il robot deve raccogliere forme geometriche, posizionarle su un vassoio con un braccio estensibile incorporato e posizionarle sulla tavola dove cadranno. Ogni pezzo vale tre punti.

Il robot ha diverse funzioni e misure specifiche che gli permettono di passare attraverso determinati luoghi. Le sue proprietà ti aiutano a ottenere forme chiamate pixel con l'aspirapolvere, a metterle nel cassetto e a facilitarne l'uscita dal cancello.

Inoltre, nel concorso avrai la possibilità di creare un mosaico colorato a forma di triangolo per raccogliere 10 punti.

Allo stesso modo, il robot avrà un aereo che dovrà essere lanciato a una distanza di tre linee per raccogliere più punti, la prima pari a 30, la seconda a 20 e la terza a 10, come hanno spiegato i membri del team in un nuovo episodio di Con Ciencia + Vida, Il podcast di Minset.

READ  L'OMS apre le porte alla medicina tradizionale con il vertice inaugurale in India

“Siamo davvero grati per l'opportunità che ci hanno dato e per tutto il supporto di Mincyt, di Scientific Seedbeds. È un sogno diventato realtà per noi. Mi sento assolutamente onorata di poter rappresentare il Venezuela”, ha detto la studentessa Emmeline Solbaran.

Piano nazionale

La partecipazione dei ragazzi a questo evento costituisce il punto di partenza per un piano nazionale volto a sviluppare le competenze dei futuri professionisti in questa specialità, secondo la responsabile scientifica Gabriela Jimenez.

La First Technology Challenge 2024 è un evento sponsorizzato dalla prima organizzazione a cui partecipano almeno 20 paesi con delegazioni che devono dimostrare ingegno, abilità e creatività nel campo della robotica.

A questo proposito, il Venezuela ha partecipato a molti eventi di questo tipo. Ora vengono presi in considerazione per la partecipazione ai Campionati mondiali di robotica in Turchia, tra settembre e ottobre di quest'anno, nonché alla competizione disciplinare a Porto Rico.

L'anno scorso, un gruppo di Singapore ha presentato la prima sfida globale con il Kashi Robot, un'iniziativa per produrre energia pulita ed ecologica utilizzando l'idrogeno.

D’altro canto, il Paese ha partecipato a Panama, dal 7 al 9 novembre 2023, alle Olimpiadi mondiali della robotica.

Le autorità hanno sottolineato l’interesse a promuovere la robotica in tenera età attraverso programmi come Scientific Seedbeds e centri di robotica.

Il ministro Jiménez ha sottolineato martedì che sono già stati forniti servizi a più di 150.000 bambini attraverso “semi scientifici”, “orientamenti alle carriere scientifiche, intraprendendo percorsi scientifici, visite a centri di ricerca, attività legate alla matematica e all'ingegneria…”

Ha aggiunto che sono stati creati 100 centri di robotica per bambini, quattro in ogni stato, e ha sottolineato che in questi centri sono stati formati 10.000 bambini, “e sono pubblici, il che ci permette di democratizzare le tecnologie dell'informazione per qualsiasi cittadino venezuelano”. che età”.

READ  L'immunologo afferma: "Dobbiamo guardare alla scienza e alla medicina in modo più umano" - 29/07/2021

Nei giorni scorsi è iniziato anche un programma di formazione specializzata in robotica educativa, rivolto a insegnanti e facilitatori di diversi Stati.

L’obiettivo è formare in un primo lotto 180 specialisti su tutto il territorio nazionale per favorire lo sviluppo dei centri di robotica.

La delegazione creola che rappresenta il Paese nella prima Technology Challenge 2024.

Premi

  • Kashi. Con il campione Kashi all’evento di robotica tenutosi a Singapore nel 2023, il Venezuela ha vinto la medaglia d’oro e il Premio Albert Einstein.
  • Panama. Ai Giochi Olimpici di Panama, oltre ad altri importanti riconoscimenti, il bambino di nove anni Sebastian Acevedo ha vinto il primo posto nella categoria Oliput Challenge.