Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Viaggia in Italia senza lasciare Barcellona –

Viaggia in Italia senza lasciare Barcellona –

Immagine gentilmente concessa da inandoutbarcelona.net, a cui appartengono tutti i diritti.

Vuoi provare i migliori panini della città? Sì, il panino come lo conosciamo qui, l’areba caraibica o semplicemente il panino, ha a Barcellona la sua versione 100% italiana. Qui, panino o panini (se plurale) è un must alla Panineria Gamba, soprattutto nel quartiere La Barcelonaneta (C/ Sant Carles, 19 08003 Barcellona).

Chi ci delizia con un panino così sfizioso e genuino? Bene, Vittorio, l’uomo responsabile della Paninería Compà, vive a Barcellona da 20 anni, anche se è stato con questa gastronomia calabrese solo da due anni – originario della Calabria, una regione nel sud-est d’Italia.

Conosci la gastronomia del Nord Italia a Bronso

Panetteria Compà, grande qualità a prezzi ragionevoli

Se non sei mai stato in Italia, il denominatore comune è che le loro gastronomie hanno il pane per fare i loro famosi panini o panini proprio lì. Insomma, non si tratta di un ristorante tipico, ma Compà è un pasto delizioso dove si mangia bene.

Inoltre, Vittorio fa i suoi panini con una focaccia artigianale per aggiungere i migliori prodotti calabresi. Inoltre, dovresti sapere che la maggior parte dei suoi prodotti viene portata direttamente dalla sua città natale, Castrovillari.

Se vi piace il nostro consiglio, la porcetta con patate e provola è semplicemente incredibile. Ma anche Paterno e Saniso ci hanno lasciato senza parole.

I loro prezzi, invece, si aggirano tra i 7 e i 9 euro, che sono ottimi valori considerando che sono di dimensioni molto generose e di qualità sorprendente. Inoltre, puoi accompagnare il tuo panino con birra italiana, bibite del Mediterraneo e tiramisù di Vittorio.

Ti avvisiamo che tutte queste meraviglie si possono trovare in pochi metri quadrati. E, se non l’hai ancora fatto, una volta fatto, diventerà sicuramente uno dei tuoi angoli preferiti a Barcellona.

READ  Serie A: Napoli-Hellas Verona, data 23

Un prodotto che ha fatto il giro del mondo

Non fa mai male conoscere un po’ di storia del panino, che ha avuto origine in un libro di cucina italiano del XVI secolo, ed è vero, non è un nuovo panino o qualcosa del genere. Successivamente divennero popolari nei bar milanesi tra gli anni ’70 e ’80, e lì erano conosciuti come paninotec (paninotecas).

Panino significa “piccolo panino” in italiano. Negli anni ’70, i ristoranti americani più famosi – specialmente quelli di New York – iniziarono a servire i panini come li conosciamo oggi nella maggior parte dei paesi, questo prodotto ripieno di salame, prosciutto, mortadella e verdure, o più originale. Realizzato con qualche fetta di prosciutto e formaggio pregiato.

Certo, la chiave non sta solo nella qualità del suo ripieno, ma anche nel pane, che dovrebbe essere ciabatta o focaccia per essere più genuino.