Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Usano l’intelligenza artificiale per comprendere il comportamento dei vulcani in Italia

L’intelligenza artificiale (AI) sta aiutando a comprendere il comportamento del Vesuvio e di altri vulcani nella regione di Napoli (Italia meridionale), grazie a una classificazione chimica delle rocce vulcaniche, secondo uno studio pubblicato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcani (INGV ).

La ricerca sull ‘”apprendimento meccanico” della geochimica delle rocce per la previsione dei risultati è stata pubblicata sulla rivista scientifica “Il caso della storia dei vulcani napoletani” nella rivista scientifica “Vulcano e ricerca geotermica” e si riferisce alla città del vicino vulcano calderas Napoli: Vesuvio, Campi e Isole di Flegrion.

La tecnica del “machine learning” (apprendimento automatizzato), che è stata ampliata in altri campi come la medicina o l’economia, consente la classificazione rapida dei dati sulla composizione delle rocce utilizzando “abilità computazionali superiori a quelle di un essere umano”, hanno spiegato gli scienziati. Questo studio, di Monica Piocci e Alessandro Bignetelli, in un report di INGV.

Per svolgere la ricerca, Piochi e Bignadelli hanno cercato un metodo appropriato per “raccogliere una grande quantità di dati chimici dalla letteratura in un unico database”.

La tassonomia delle rocce è importante per comprendere il comportamento dei vulcani, il loro impatto sul territorio e sui cambiamenti climatici e come “l’analisi di una persona serve a stabilire il suo stile di vita e il suo stato di salute”.






L’intelligenza artificiale (AI) sta aiutando a comprendere il comportamento del Vesuvio e di altri vulcani nella regione di Napoli (Italia meridionale), grazie a una classificazione chimica delle rocce vulcaniche, secondo uno studio pubblicato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcani (INGV ). (File)

Tecnologia, Italia, Vulcani, Intelligenza Artificiale

READ  Calcio.- UEFA, Spagna, Italia e Inghilterra condannano il "piano sporco" della Super League europea