Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uncaus ha accolto più di mille partecipanti alla professione medica

L’Università Nazionale del Chaco Austral ha avuto 1.200 pre-registrazioni per la professione medica, Essendo la maggior parte degli studenti provenienti dall’Argentina, ma anche da altri paesi come Brasile, Colombia e Cile.

Il profilo di un laureato di questa professione è un assistente sociale di comunità che avrà una conoscenza speciale del contesto in cui vive il paziente Di conseguenza, fornire strumenti per la prevenzione e il trattamento delle malattie.

Nel luglio di quest’anno si è svolta la pre-registrazione della professione medica presso l’Università Nazionale del Chaco Austral. I nuovi arrivati ​​stanno iniziando a prendere PIVUCS, che si svolgerà durante quest’anno e all’inizio del prossimo.

Della classe medica, il Rettore dell’Università, la dott.ssa Adriana Manresa, ha commentato che quest’anno l’università riceve studenti provenienti da diversi paesi, come Argentina, Cile, Brasile e Colombia, nonché da diverse province del paese, come come Chaco e Corrientes. e Formosa, Salta, Entre Ríos, Santa Fe e Mendoza.

In totale sono 1.200 gli studenti preiscritti riuniti a settembre in comitati di 16 studenti ciascuno, che a loro volta sono responsabili di uno studente avanzato nella professione che svolge il ruolo di insegnante. “Ciò consente un rapporto personale con gli studenti per guidarli nel processo di ingresso all’università”, ha commentato il direttore del corso.

Una volta che gli studenti hanno completato il loro corso introduttivo chiamato PIVUCS (Integration into College Life and Health Sciences), finalizzano la registrazione per la posizione che si svolgerà il prossimo anno ad aprile. Da lì inizia il percorso di carriera, che si sviluppa attraverso una dicotomia: virtuale e faccia a faccia, attraverso sei anni di formazione in questa professione. Anche se l’anno scorso si è concentrato soprattutto sulla pratica professionale in vari centri sanitari e ospedali dell’interno della provincia.

READ  Il ministro della scienza ha affermato che si tratta di una "potenziale strategia" per combinare i vaccini contro il coronavirus

Dall’istituzione della professione, 12 medici si sono laureati all’università, quasi tutti specializzati in qualche branca della medicina. In questo senso, il dott. Manresa ha sottolineato che la cosa buona è che la maggior parte di loro è rimasta nella provincia del Chaco, che rappresenta un contributo significativo di risorse umane al sistema sanitario della provincia.

Dottore con profilo di partner comunitario

Va ricordato che il profilo del laureato della professione medica dettato in Uncaus, è la comunità sociale. Ciò significa che fin dall’inizio della formazione accademica, lo studente è in contatto con l’ambiente sociale per conoscere la realtà che stanno attraversando gli abitanti del Chaco e, in base a questo contesto, per saper dare consigli e indicazioni per il futuro paziente, puntando sempre sulla prevenzione.

“In genere al medico è stata associata la funzione ‘cura’, ma vogliamo formare i medici che arrivano prima che compaia la malattia, e per questo è necessario prevenire cambiamenti nelle abitudini di base che alla lunga possono evitare problemi complessi ”, ha evidenziato Manresa.