Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un’accusa storicamente controversa dell’Italia contro Batistuda

Non è la prima volta che viene visto Antonio Cassano Y Gabriel Batistuda Non hanno un buon rapporto. Tuttavia, dopo le dichiarazioni dell’ex giocatore italiano, è apparso chiaro cosa pensa di Badi l’ex milanista.

Dai un’occhiata anche tu

I due hanno condiviso una squadra a Roma, dove Cassano ha giocato dal 2001 al 2005, e in Argentina dal 2000 al 2002. Proprio da quel momento sono partiti con il piede sinistro e l’italiano ha assicurato al compagno che i gesti avari sono stati tanti.

Dai un’occhiata anche tu

Video: Gareca visita l'affresco di Diego a Napoli

Quando ero alla Roma con Batistuda e Marco Delvecchio è stato terribile. Quando è arrivato a Trigoria (la città dello sport di Roma) era un tipo particolare di batistuta, poiché non pagava un caffè né salutava nessun cameriere. Questo è successo in un momento in cui guadagnava decine di milioni di euro, dieci. Cassano ha detto al podcast Wild Moss.

Dai un’occhiata anche tu

Enormi complimenti all'ingegner Pellegrini: "Uno dei migliori allenatori del mondo"

Tuttavia, ha preso una posizione molto diversa nei confronti di Francesco Totti, che ha elogiato e fiorito l’uomo di sala del club. “Sono andato alla Roma per lui. Ho scelto la Roma alla Juventus per Totti. Amavo giocare con lui. Ha avuto un ottimo rapporto. TDue anni dopo, quando avevo 20 anni, ho litigato e gli ho detto di andare all’inferno. “Un mio amico di cui mi fidavo mi ha detto ‘Francesco ha vinto 100.000 euro e tu ne hai presi 10.000′”, ha ammesso.

Dai un’occhiata anche tu

Dybala, dopo aver recuperato, si è allenato contemporaneamente e spera di avere minuti contro la Giamaica

Ha aggiunto: “Puoi guadagnare di più perché sei più importante di me, ma una differenza così grande è inaccettabile e sono andato da lui e gli ho detto che mi ha imbrogliato. Poi, dopo un po’, seppi che non era vero, era vero.

Dai un’occhiata anche tu

Mbappé: La frase e la risata non sono andate bene al PSG