Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un grande carro romano è stato trovato vicino a Pompei in Italia

Un grande carro romano è stato trovato vicino a Pompei in Italia

Parco Archeologico di Pompei Sabato ha annunciato il ritrovamento di una grande carrozza cerimoniale, rinvenuta in ottime condizioni, poche centinaia di metri a nord del famoso sito culturale italiano.

Una grande carrozza cerimoniale a quattro ruote“Con i suoi elementi in ferro, bellissime decorazioni in bronzo e peltro, resti di legno mineralizzato e tracce di elementi organici (dalle corde ai resti di decorazioni vegetali), è stato ritrovato quasi intatto.”

L'auto è stata ritrovata davanti ad una stalla dove i suoi resti furono effettivamente rinvenuti nel 2018 3 cavalliLa dichiarazione dice.

Leggi anche: Secondo lo studio, anche i Neanderthal avevano la capacità di parlare

Scoperta

Il ritrovamento è stato fatto a Civita Giuliana, quartiere situato poche centinaia di metri a nord del Parco Archeologico di Pompei. Ciò è stato fatto nell'ambito della lotta ai tombaroli, particolarmente attivi in ​​questa regione italiana, ricca di tesori archeologici non ancora scoperti.

“Pompei ci stupisce ancora Con le sue scoperte “Sarà così per molti anni e altri 20 ettari dovranno ancora essere scavati”, ha detto il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini in un comunicato diffuso dal suo dicastero.

“Questa è una scoperta Straordinaria conoscenza del mondo antico. «In passato abbiamo trovato a Pompei carri da trasporto (…) e due carri (…) ma niente che somigliasse al carro di Civita Giuliana», spiega nel comunicato il direttore uscente del parco archeologico, Massimo Ossana.

Scienza, Pompei, Scoperta, Carro cerimoniale, Caratteristiche
L'auto è stata scoperta davanti ad una stalla dove nel 2018 sono stati rinvenuti i resti di 3 cavalli.

L’esperto ha aggiunto: “Si tratta di un’auto da cerimonia (…) e non veniva utilizzata per la vita quotidiana né per il trasporto agricolo, ma piuttosto per accompagnare momenti di celebrazioni comunitarie, cortei e cortei”.

READ  Spazi verdi nelle città: perché sono così importanti per combattere le ondate di caldo?

Come la maggior parte dei siti culturali italiani, PompeiL'edificio, sepolto dall'eruzione del vulcano Vesuvio nel 79 d.C., è rimasto chiuso negli ultimi mesi a causa della pandemia di Covid-19, e le sue porte sono state riaperte solo il 18 gennaio.

Nel 2019 il luogo ha ricevuto più di 3,9 milioni di visitatoriCiò lo rende il terzo sito più visitato in Italia, dopo il Colosseo a Roma e il Museo degli Uffizi a Firenze.