Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

The Nanny: cosa è successo a Fran Drescher dopo la serie di successo degli anni ’90?


La serie La Niñera non è stata un successo a lungo termine trascurabile anche a 30 anni dalla sua prima, nonostante tutti gli spettacoli che l’industria dell’intrattenimento ha dato giorno dopo giorno, da quando è andata in onda. Ultimo episodio il 23 giugno 1999.

Fran Fine del Queens, New York, Ha iniziato a prendersi cura di tre bambini senza madre il 3 novembre 1993, che nell’ultima stagione della serie erano troppo piccoli per avere una tata allo Sheffield Palace.

È stato proprio il fascino dell’interprete, la rappresentazione dettagliata del personaggio, i dialoghi taglienti della sceneggiatura, nonché lo sviluppo sottile dei suoi personaggi e il timbro molto distintivo della voce, che hanno finito per giustificare una ninna nanna per bambini che sono già grandi e L’ascesa della protagonista Fran Drescher da attrice a produttrice di serie.

Oltre a sei stagioni con 146 episodi in cui non ci sono state lamentele su problemi di qualità o fidelizzazione del pubblico, questa sitcom non è stata solo esportata nel mondo doppiata in diverse lingue, ma è stata anche adattata in diversi paesi come: Argentina, Ecuador, Grecia , Indonesia, Italia e Polonia Russia, Cile, Turchia, Spagna e Messico.

Fran Drescher nel 2012. REUTERS/Andrew Kelly

Fran Fine (Drescher) era una donna ebrea americana sulla trentina che iniziò a vendere cosmetici porta a porta dopo che il suo capo e il suo ragazzo l’avevano licenziata. E così arrivò alla villa del produttore del teatro di Broadway, Maxwell Sheffield, che per sbaglio l’ha assunta come sua nuova tata.

In mezzo a tutto questo troviamo battute sulla liberazione sessuale delle donne e sulle contraddizioni tra classi sociali, culturali e religiose. E molta satira sulla cultura pop dell’epoca, sui suoi valori e persino sulla politica americana presieduta dall’allora controverso democratico Bill Clinton.

Dopo la sua ultima trasmissione, l’attrice protagonista e produttrice Francine Joy Drescher ha diversificato la sua carriera Con produzioni come Living With Frank (2005) e Happily Divorced (2011), anche se il successo di The Nanny non si è ripetuto.

Oltre al suo coinvolgimento nel cinema dove ha lavorato con relative icone di registi e attori.

Prima sotto la regia di Francis Ford Coppola, in Jack con Robin Williams. E anche nel film “Catching the Pieces” dove ha lavorato con personaggi come Woody Allen, David Schwimmer e Sharon Stone.

Tuttavia, nel 2000, alla Drescher era stato diagnosticato un cancro uterino, quindi ha mantenuto un basso profilo.

Attualmente ha 65 anni ed è un’attivista in corso che ha parlato a favore della consapevolezza del cancro con la sua fondazione Chiamato “Cancer SchmancerMovement” per aiutare a prevenire e migliorare la salute; I diritti della comunità LGBT+ insieme al suo ex marito (che è dichiarato gay) hanno fatto alcuni commenti sull’uso della cannabis.

Il suo lavoro più recente è stato nella sitcom “Debt”, scritta da Dan Levy e pubblicata nel 2020. In Il film d’animazione epico Hotel Transylvania, dove dà la voce a Eunice, la moglie di Frankenstein.

Ingrandisci

Fili

  • Fran Drescher
  • istitutrice
  • baby sitter
  • sputo
  • Personalità
  • serie TV
  • Maxwell Sheffield
  • Fran Fine

Leggi anche

Ricevi le ultime notizie nella tua email

Tutto quello che devi sapere per iniziare la tua giornata

La registrazione implica l’accettazione dei termini e delle condizioni

READ  Adara Molinero entra nella "Storia Segreta" e... rivoluziona Gianmarco Onestini