Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tetris: un ragazzo di 13 anni è stato dichiarato il primo a battere il popolare videogioco

Tetris: un ragazzo di 13 anni è stato dichiarato il primo a battere il popolare videogioco

Willis “Blue Scotty” Gibson, a soli 13 anni, raggiunge il livello 157 in Tetris, superando il limite imposto dalla programmazione stessa del gioco.

Un risultato senza precedenti Willis Gibsonun tredicenne di Stillwater, Oklahoma, è diventato la prima persona a “battere” il classico videogioco Tetris Nella versione originale per Nintendo, il risultato era precedentemente attribuito solo all'IA.

Dopo aver raggiunto il livello 157 in soli 38 minuti durante la trasmissione in diretta, Gibson ha sperimentato ciò che è noto come… “schermo della morte” del gioco, che è il punto in cui diventa ingiocabile a causa dei limiti di programmazione. “Sto per svenire, non sento le dita.”“, ha dichiarato l'adolescente, mostrando lo stupore e l'adrenalina del momento.

Il prodigio del Tetris, conosciuto anche con il soprannome di “Blue Scuti”, fa parte del mondo competitivo del Tetris dal 2021 e ha vinto diversi tornei regionali, con un terzo posto al Campionato mondiale di Tetris classico nell'ottobre 2023.

Il prossimo torneo si terrà alla fine del mese a Waco, in Texas. Finora, Willis ha raccolto quasi $ 3.000 in premi nei tornei Tetris. sua madre, Karen Coxinsegnante di matematica al liceo, ha assecondato la sua passione, fornendogli una console RetroN e un vecchio televisore a tubo catodico.

Alexei Pajitnov, Ingegnere informatico sovietico, ha inventato il gioco Tetris 1984, Fin dalla sua prima apparizione in Sistema di intrattenimento Nintendo (NES) La console portatile Game Boy di Nintendo nel 1989 è stato uno dei suoi giochi più venduti e apprezzati.

Per decenni, il limite umano per giocare a Tetris è stato il livello 29 a causa della velocità con cui cadevano i blocchi. Tuttavia, una nuova generazione di giocatori ha sfidato e ampliato questi confini. Willis dichiarò Tetris un gioco di “semplicità” e così via “È facile iniziare, ma molto difficile da padroneggiare.”.

READ  Il popolare videogioco Fortnite si ritira dalla Cina a causa del nuovo regolamento - Kudasai

Risultati come il nuovo Willis Open Frontiers per i giocatori di Tetris. Ad esempio, puoi bloccare il gioco eliminando una riga di blocchi. David MacDonaldè un creatore di contenuti per videogiochi e un giocatore competitivo di Tetris New York Times Che nessuno è mai arrivato ad un punto di partenza come questo e adesso c'è “Una nuova tappa o una nuova sfida”cambiando il focus dell'attuale competizione in Tetris.

Nonostante la tendenza verso i videogiochi di nuova generazione, Willis Gibson mostra un debole per i gioielli classici, rifiutando i moderni sistemi di gioco

Il mondo competitivo di Tetris si è tradizionalmente concentrato sul battere i punteggi dei concorrenti piuttosto che sul sopravvivere al gioco. “Cercare di forzare il fallimento” è un approccio diverso, un atto di sopravvivenza, come descritto da Willis, la cui strategia principale è… “Gioca nel modo più sicuro possibile”.

Negli ultimi anni, i giocatori d'élite hanno iniziato a utilizzare la “tecnica del tiro”, che ha cambiato ciò che è possibile fare nel Tetris competitivo, portando più giocatori a provare a “forzare il fallimento” piuttosto che a raccogliere punti.

Il giovane con i capelli castano sabbia e gli occhiali cerchiati di nero ha espresso una preferenza per i giochi più vecchi rispetto a quelli moderni, quindi è improbabile che lo vedremo giocare su PlayStation 5 presto.

Tuttavia, il mondo dei giochi continua a meravigliarsi dell'abilità innata di Willis “Blue Scotty” GibsonIl ragazzo che è salito a una nuova categoria nella storia dei videogiochi. Il suo risultato non è più solo una questione di record personale, ma una pietra miliare per tutti i giocatori di Tetris che ora cercano di conquistare i nuovi limiti da lui stabiliti.

READ  Ecco come puoi accedere al contenuto della memoria USB dal tuo cellulare

(Fonte: The New York Times, BBC e Popular Science.)